10 consigli per essere più produttivi con un iPad

L'iPad è molto più di un semplice iPhone maggiorato. Funzioni come lo Split View e la tastiera divisa aiutano a trasformarlo in un cavallo di battaglia anche per la produttività.

ipad

L’iPad non è in realtà quel sostituto del laptop che Apple vuole farci credere da ormai qualche anno, ma chi per questo lo ritiene un dispositivo inadatto alla produttività non dovrebbe essere preso troppo seriamente. L’iPad può essere infatti estremamente utile, al di là di un semplice utilizzo multimediale, se si hanno a portata di mano le giuste conoscenze. Certo, anche in questo caso non avrete per le mani un MacBook, ma sarebbe comunque sbagliato considerare questo tablet solo un iPhone più grande.

Alcuni dei 10 suggerimenti per un utilizzo produttivo dell’iPad che vi riportiamo qui sotto equivalgono sostanzialmente a un refresh dei tutorial di Apple, ma altri potrebbero giungervi come del tutto nuovi e inaspettati. Una volta che avrete imparato a usare tutte queste feature, capirete anche perché Apple abbia un vantaggio così evidente (e meritato) nel mercato dei tablet.

Split View per un migliore multitasking

Il multitasking tramite Split View è uno dei maggiori vantaggi dell’iPad sull’iPhone. Ogni volta che volete vedere due app affiancate, come una pagina web di Safari a fianco di un documento di Pages, aprite un’app in modo normale, quindi trascinate l’icona della seconda app dal dock fino al bordo sinistro o destro del display. Se tutto va bene, lo schermo si dividerà in due metà con un divisore regolabile nel mezzo.

Se volete solo utilizzare la seconda app per una rapida consultazione, potete renderla una finestra sottile che fluttua “sopra” l’app principale. Seguite semplicemente i passaggi precedenti, ma non trascinate la seconda app fino al bordo. Invece, lasciatela da qualche parte nel mezzo.

Trasformare la tastiera dell’iPad in un trackpad

L’iPad al momento non supporta mouse Bluetooth, ma offre un sostituto interessante (pur se limitato). Ogni volta che la tastiera digitale è visibile, mettete due dita contemporaneamente su di essa e spostatele. I tasti della tastiera spariranno, permettendovi di muovere un cursore sul display come se steste usando un trackpad del MacBook. Una feature davvero comoda per selezionare grandi blocchi di testo.

Mettete tutte le app importanti sul dock

L’iPad rende super facile l’apertura di app di uso comune, lasciandovene mettere molte sul dock. L’iPhone, al contrario, consente di inserire solo quattro app o cartelle. Suggeriamo di mettere nel dock quante più applicazioni possibili tra quelle che usate più spesso.

Ciò non solo accelera la produttività dal momento che potete sempre vedere il dock quando scorrete verso l’alto dalla parte inferiore del display, ma è anche essenziale quando dovete accedere a un’app tramite multitasking a schermo diviso. Per aggiungere un’app o una cartella al dock, premere sulla relativa icona finché questa non inizia a oscillare. Quindi trascinatela nel dock e togliere il dito dal display quando avete messo l’icona nella posizione desiderata.

Dividere la tastiera a metà per una digitazione più semplice

Apple consente di dividere la tastiera in due in modo che le due metà si spostino su entrambi i lati del display. Ciò può rendere la digitazione molto più veloce. Stranamente questo trucchetto non funziona sull’iPad Pro da 11 o 12 pollici, forse perché la tastiera digitale di Apple su quei modelli è abbastanza ampia da sembrare più o meno come una vera tastiera.

Quando la tastiera digitale è visibile, premete il pulsante della tastiera in basso a destra. Premete Dividi nel menu che si apre e la tastiera si dividerà. Se la tastiera è di ostacolo, premete rapidamente il pulsante della tastiera e quindi fate scorrere la tastiera verso l’alto o verso il basso. Non premete però troppo a lungo o il menu Dividi apparirà di nuovo.

Toccare lo schermo con Apple Pencil per attivare l’app Note

È semplicissimo scrivere una nota rapida se avete in mano un’Apple Pencil. Basta toccare il display con essa mentre il vostro iPad è ancora bloccato e una pagina vuota di Note apparirà immediatamente sullo schermo.

Utilizzare l’app Note come scanner integrato

Ci piacciono le applicazioni di scanner di terze parti come Scannerly, ma a ben vedere non sono realmente necessarie. Dopotutto, Apple consente di scansionare documenti e creare PDF da tali scansioni direttamente dall’app Note. Una volta che avete di fronte il documento che volete scansionare, aprite un nuovo documento nell’app Note e premete il segno più in basso. Quindi premete Scansione documenti. Fatto ciò, potrete firmare il documento usando lo strumento Markup (con il dito o con l’Apple Pencil) e da lì salvarlo come PDF.

Utilizzare l’app File per un’organizzazione migliore

In passato l’unico modo conveniente per trovare i file creati su iPad era di aprirli dall’app con cui li avevate creati. Ed è per questo che dovremmo tutti elogiare l’arrivo della nuova app File. Non è esattamente come fare browsing tra le cartelle su un Mac o PC, ma ci va abbastanza vicino.

La tab Recenti vi mostra vedere tutti i documenti che avete recentemente utilizzato e potete aprirli direttamente da qui. La tab Sfoglia consente invece di visualizzare le cartelle dei documenti per le singole app e di creare ulteriori cartelle per un’organizzazione ulteriore. È tutto legato anche a iCloud e quindi potete accedere alla vostra cartella Desktop e Documenti anche da un Mac.

Cercare qualsiasi cosa con lo strumento Spotlight

Lo strumento di ricerca Spotlight di Apple è davvero utilissimo ed è anche la funzionalità che ci manca di più quando utilizziamo Windows. Poiché Apple mantiene tutto automaticamente indicizzato, potete immediatamente ottenere risultati di ricerca che coprono tutto, dai nomi dei file al testo del corpo. È davvero difficile perdere qualcosa su un dispositivo Apple.

Per accedere a Spotlight su iPad, scorrete verso il basso nel mezzo della schermata iniziale dopo aver sbloccato il tablet e quindi inserite la query nella barra di ricerca in alto. Vedrete risultati provenienti dall’app File, dalle email, dalle singole app e da molto altro ancora.

Aprire i documenti recenti premendo l’icona dell’app

Non è sempre necessario utilizzare File o Spotlight o aprire un’app prima di poter accedere ai file utilizzati più di recente, poiché alcune app per iPad consentono di selezionarli direttamente dall’icona nella schermata iniziale o nel dock. Premete il dito sull’icona dell’app per un secondo e apparirà una piccola finestra con le anteprime degli ultimi quattro file utilizzati. Selezionate quello che vi serve e questo si aprirà immediatamente.

Questo passaggio richiede solo un po’ di pratica. Se infatti si preme troppo a lungo, circa due secondi, l’iPad pensa che si stia tentando di spostare o eliminare l’app. La funzione inoltre non funziona con tutte le app, quindi dovrete fare qualche prova. Notability e iA Writer supportano questa feature, ad esempio, ma stranamente l’app Note di Apple no.

Copiare elementi dal vostro iPhone al vostro iPad

A volte potreste trovare una parte di testo o un’immagine sul vostro iPhone che vorreste utilizzare con un’app disponibile solo su iPad. Apple rende tutto questo semplice, a patto che utilizziate lo stesso account iCloud, la stessa rete Wi-Fi e che il Bluetooth sia abilitato. Sull’iPhone copiate il testo o la foto come fareste normalmente. Sull’iPad aprite il documento in cui volete incollare il testo (o la foto), tenete premuto il dito finché non viene visualizzato il menu e premete Incolla. E sì, potete anche inviare testo e immagini all’iPhone dall’iPad.