Si è soliti pensare agli smartphone rugged come a una nicchia dedicata solo ad alcuni professionisti, ma in realtà quello dei telefoni ultraresistenti è un settore di mercato che sta crescendo sempre di più. Un nuovo report di CCS Insight realizzato proprio per indagare su questi prodotti sostiene infatti che nel 2017 la crescita degli smartphone rugged si attesterà a +25% anno su anno, con un totale di 22,2 milioni di pezzi venduti destinati però a diventare 55 milioni nel 2021.

Tassi di crescita enormemente superiori a quelli degli smartphone (4-5% anno su anno), anche se questi potranno contare in tutto il 2017 su circa 1,6 miliardi di pezzi venduti contro appunto i 22 milioni dei modelli rugged. Questi telefoni dotati di materiali particolari e di una costruzione molto più solida (e anche meno bella esteticamente) dei modelli tradizionali trovano sempre più spazio in ambito professionale (si pensi solo al settore della logistica), ma anche gli utenti consumer ne cominciano a riconoscere i meriti.

smartphone rugged

Galaxy S6 Active

Si tratta dopotutto di smartphone capaci di resistere a urti e cadute di una certa gravità, a temperature estreme e naturalmente all’acqua, ma con in più (per alcuni modelli) l’integrazione di videocamere termiche e di scanner per codici a barre, che li rendono qualcosa di più di semplici smartphone molto resistenti.

Merito di questa crescita così prodigiosa è anche la disponibilità di sempre più modelli. A livello semi-consumer si va infatti dai Cat Phone ai Galaxy Active di Samsung, passando per i modelli di Xcover, per quelli giapponesi di Kyocera e per brand meno conosciuti come Evolveo e RugGear. Gli smartphone rugged più professionali e avanzati, nonché più costosi, sono soprattutto quelli di Sonim, Motorola Solutions e Bartec Pixavi.

Altri motivi di questo “boom” nel segno del rugged sono anche da ricercare nei miglioramenti apportati dai produttori a livello di design, nel sensibile calo dei prezzi rispetto ad alcuni anni fa e nel fatto che alcuni utenti consumer, poco soddisfatti dagli smartphone top di gamma tradizionali sempre più sottili e spesso molto fragili, preferiscono sempre di più affidarsi a modelli in grado di offrire una maggior resistenza e una maggior sicurezza nelle operazioni di tutti i giorni.