smartphone

Contrariamente a qualsiasi aspettativa il quarto trimestre del 2017 si è rivelato il più deludente di sempre nella storia degli smartphone, almeno secondo le stime rilasciate nei giorni scorsi da Strategy Analytics. Si parla infatti di 400 milioni di smartphone spediti contro i 438 milioni del quarto trimestre 2016, ovvero un calo su base annua del 8,8%.

La causa sarebbe da imputare soprattutto al -16% fatto segnare dal mercato cinese, dove i cicli di aggiornamento sempre più lunghi e l’assenza del cosiddetto ”effetto wow” dei modelli dello scorso anno hanno portato a questa importante flessione. Se non altro le stime di Strategy Analytics su base annua parlano di un 2017 in cui sono stati spediti 1,5 miliardi di smartphone, ovvero +1,3% sul 2016 che però a sua volta aveva fatto segnare un +3,3% sul 2015.

smartphone

Anche su base annua insomma si è notato un rallentamento nella crescita e, con l’unica eccezione di Xiaomi che nel Q4 2017 è passata da 14,9 a 27,8 milioni di device spediti nel giro di un anno, tutti gli altri grandi produttori di smartphone hanno ceduto il passo. Samsung ad esempio ha venduto circa 3 milioni di smartphone in meno nel Q4 2017 sul Q4 2016 e Apple un milione di iPhone in meno, mentre Huawei ha lasciato per strada quasi 4 milioni di smartphone e Oppo è praticamente stabile al quarto posto con 29,5 milioni di pezzi spediti.

Passando alle quote di mercato, Samsung si è riconfermata nel 2017 primo produttore di smartphone al mondo con il 21,1% del mercato, seguita da Apple (14,3%), Huawei (10,1%), Oppo (7,8%), Xiaomi (6,1%) e tutti gli altri produttori con il 40,6% del mercato. Tutti i principali vendor, a parte Apple con un -0,2% anno su anno, hanno fatto segnare un aumento di marketshare rispetto al 2016, con Xiaomi in testa grazie a un +2,1%.

WHITEPAPER GRATUITI