Sulla scia del V30S ThinQ, LG ha presentato oggi a New York il G7 ThinQ, che vanta il più recente processore top di gamma Qualcomm e una fotocamera arricchita con intelligenza artificiale e apprendimento automatico.

Il G7 ha un display QHD “Super Bright” da 6,1 pollici che può raggiungere 1.000 nit alla massima luminosità, utilizzando il 35 percento di energia in meno rispetto al G6. LG è tornata a utilizzare un LCD per il G7 dopo il passaggio a OLED per il V30.

Come l’iPhone X, il G7 ha un aspect ratio di 19,5: 9, più alto rispetto al 18: 9 del G6. Ciò è dovuto al fatto che lo smartphone ha un notch nella parte superiore, ovvero una tacca dove sono alloggiati dei sensori. Agli utenti che non gradiscono la presenza del notch LG offre un’opzione per oscurarlo e passare alla visualizzazione a tutto schermo.

Oltre al notch personalizzabile , il G7 ThinQ ha tutte le caratteristiche di uno smartphone premium:

  • Dimensioni: 153,2 x 71,9 x 7,9 mm
  • Processore: Snapdragon 845
  • RAM: 4GB
  • Storage: 64GB
  • Fotocamera posteriore: 16MP f/1,6 e 16MP f/1,9 grandangolare (107 gradi)
  • Fotocamera anteriore: 8MP
  • Batteria: 3.000mAh

Dal punto di vista del design il G7 sembra più il successore del V30 che del G6, con i bordi curvi e la fotocamera montata verticalmente. Ci sono anche due nuovi pulsanti sui lati: alimentazione (che non fa più parte del sensore di impronte digitali) e Google Assistant. Come con Active Edge del Pixel 2, l’Assistente di Google può essere utilizzato anche se lo schermo non è attivo.

Non è solo il nuovo pulsante a essere “intelligente”. Come per il V30S, il nome “ThinQ” del G7 si riferisce alla sua AI Cam, che analizza la scena che si sta riprendendo per ottenere la migliore combinazione di impostazioni. Le preimpostazioni per soggetti come persone, fiori, animali e cibo aiuteranno a catturare foto più vivide, grazie a una fotocamera che utilizza una serie di filtri progettati per migliorare la scena. E grazie all’apprendimento automatico e agli aggiornamenti (non legati alle versioni del sistema Android), LG afferma che la fotocamera del G7 diventerà più intelligente mano a mano che viene utilizzata.

Un’altra novità della fotocamera è una modalità Super Bright che rileva quando una scena è troppo scura per l’apertura normale e aumenta automaticamente la luminosità per catturare più dettagli. E nonostante sia legata a un obiettivo grandangolare per la fotocamera secondaria, LG ha finalmente aggiunto anche una modalità ritratto, con sfocatura dello sfondo che può essere regolata sia prima che dopo lo scatto.

lg-g7-thinq-black

Gli audiofili saranno felici di sapere che il G7 non ha solo un jack per le cuffie, ma un Quad DAC a 32 bit con supporto MQA. Inoltre, ha un nuovo sistema di altoparlanti che LG chiama “Boombox” che usa lo spazio all’interno del telefono come una camera di risonanza per rendere i bassi più profondi e un suono complessivamente più forte. E se si collegano un paio di cuffie o un altoparlante cablato, è possibile anche godere del virtual surround sound DTS-X 3D.

L’LG G7 arriverà nei colori Platinum Gray, Aurora Black, Moroccan Blue, Raspberry Rose. Prezzi e disponibilità non sono stati annunciati.