Non è un mistero che in ambito mobile Samsung stia soffrendo la concorrenza di Apple e dei produttori cinesi per quanto riguarda gli smartphone di fascia alta (ma non solo). La soluzione messa in pratica dal gigante sudcoreano per uscire da questo impasse non è semplice e anche le novità che saranno presentate il 13 agosto potrebbero non aiutare a risolvere le cose.

Tra nove giorni Samsung annuncerà infatti tre importanti novità per il suo reparto mobile, ovvero il Galaxy Note 5, il Galaxy S6 Edge Plus e lo smartwatch Gear A con sistema operativo Tizen e form-factor circolare rispetto a quello rettangolare dei modelli precedenti. Se è vero che Samsung rimane ancora oggi il più grande produttore mondiale di smartphone con una quota di mercato del 24%, è altrettanto vero che le consegne di smartphone nel secondo trimestre del 2015 sono calate del 6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I precedenti Galaxy S6 e S6 Edge, seppur entrambi ottimi smartphone Android di fascia alta, non hanno avuto l’impatto sul mercato che Samsung si aspettava, tanto che si è deciso un taglio di prezzo per entrambi i modelli. Il fatto è che l’azienda sudcoreana fa sempre più fatica a offrire smartphone in grado di competere con gli iPhone, ma al tempo stesso sta perdendo terreno nella fascia bassa del mercato a causa di produttori cinesi sempre più agguerriti e capaci di offrire prodotti comunque dignitosi a prezzi davvero bassissimi.

Per molti analisti è ancora presto per parlare di un declino mobile di Samsung, ma se le cose dovessero continuare con questo ritmo in calo per molto ancora, allora le cose potrebbero farsi davvero preoccupanti per il colosso sudcoreano.

Ecco perché per darsi uno scossone e cercare di superare un periodo così difficile il 13 agosto Samsung presenterà almeno tre nuovi device, anche se nel caso del Galaxy Note 5 e del Galaxy S6 Edge Plus si tratterebbe più di miglioramenti incrementali che non di vere e proprie rivoluzioni. Più sorprendente potrebbe rivelarsi lo smartwatch Gear A con il suo design rotondo in stile Moto 360, anche se per alcuni esperti del settore la scelta di Tizen come sistema operativo al posto di Android Wear potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio per Samsung.

Samsung Gear A

Secondo i primi rumor apparsi in rete, il nuovo smartwatch di Samsung a forma circolare avrà un display da 1.65’’ e un processore Exynos 3472. Non dovrebbero inoltre mancare la connettività Wi-Fi e 3G, 768 MB di RAM, 4 GB di memoria interna e una batteria da 250 mAh, che per adesso pare davvero l’unico anello debole di questo ambizioso smartwatch.

Galaxy Note 5

Il nuovo nato della gamma Note dovrebbe avere molte somiglianze con il precedente Galaxy Note 4, giunto sul mercato ormai dieci mesi fa. Il nuovo modello si caratterizzerà infatti per la stessa diagonale del display (5,7’’), per la stessa batteria da 3220 mAh e per la stessa fotocamera posteriore da 16 Megapixel, oltre che per l’immancabile pennino S Pen da sempre presente in tutti i Note finora usciti.

I miglioramenti rispetto al modello dello scorso anno vanno ricercati sia nel processore Snapdragon 810, sia nei 4 GB di RAM, contro lo Snapdragon 805 e i 3 GB di RAM nel Note 4. La fotocamera anteriore passerà da 3 a 8 Megapixel e quasi sicuramente il Note 5 verrà immesso sul mercato già con l’ultima release di Android disponibile al momento, ovvero la 5.1.1. Gli ultimi rumor approdati in rete parlano anche dell’assenza dello slot microSD e di tre versioni vendute al pubblico con memoria interna da 32, 64 e 128 GB.

Galaxy S6 Edge Plus

L’imminente Galaxy S6 Edge Plus avrà molto probabilmente un display più ampio e una batteria più capiente rispetto al S6 Edge, mentre le altre caratteristiche dovrebbero rimanere invariate. L’Edge originale aveva un display da 5,1’’ mentre quello dell’Edge Plus dovrebbe essere da 5,7’’, con la nuova batteria che passerà da 2600 a 3220 mAh.

A cambiare potrebbe essere anche il processore (Snapdragon 808 o Exynos 7422) rispetto all’Exynos 7420 del modello precedente, mentre i 3 GB di RAM, lo storage interno da 32, 64 e 128 GB e le fotocamere da 5 e 16 Megapixel non dovrebbero ricevere alcun aggiornamento.