I dispositivi Windows rappresentano solo l’1 per cento del mercato smartphone a livello mondiale, secondo i nuovi dati rilasciati da Gartner. Nel frattempo, nell’ultimo trimestre del 2015 la quota di mercato di Android ha superato l’80 per cento.

Microsoft e i suoi partner hanno venduto 4,3 milioni di telefoni in tutto il mondo nel corso del quarto trimestre, raggiungendo uno share di mercato dell’1,1 per cento, contro il 2,8 per cento dell’anno precedente. Solo BlackBerry, Tizen e altri sistemi hanno raggiunto quote inferiori; lo share di BlackBerry è sceso allo 0,2 per cento.

gartner-smartphone-sistemi operativiIl mercato degli smartphone continua a essere dominato da Android, che ha venduto complessivamente 325 milioni di unità durante il quarto trimestre, guadagnando l’80,7 per cento del mercato. La quota di Android è aumentata di poco più di quattro punti percentuali rispetto a un anno fa, apparentemente sottraendo quote a clienti ad Apple. Il numero di telefoni iOS è sceso del 2,7 per cento, con 71,5 milioni di unità vendute nel corso del quarto trimestre, che fanno guadagnare alla Mela una quota del 15,9 per cento del mercato.

Secondo Gartner, queste cifre esprimono il fatto che sempre più utenti sono alla ricerca di smartphone a basso costo nei mercati emergenti o smartphone premium altrove. “L’aggressiva politica dei prezzi di marchi locali e cinesi nei segmenti di fascia media ed entry-level nei mercati emergenti spinge i consumatori ad aggiornare più rapidamente i loro smartphone”, ha commentato Anshul Gupta, direttore di ricerca di Gartner.

Gli utenti asiatici mediamente sostituiscono i loro telefoni con un dispositivo della stessa categoria del predecessore”, ha aggiunto Gupta. Questo ha favorito Huawei e Samsung, gli unici due vendor che hanno visto aumentare le loro quote di mercato.

Samsung ha venduto 83,4 milioni di telefoni nel corso del quarto trimestre, conquistando il 20,7 per cento del mercato. Apple è al secondo posto, con una quota del 17,7 per cento. Huawei, le cui vendite di telefoni sono aumentate del 53 per cento rispetto a un anno fa, ora detiene l’8 per cento del mercato. Lenovo e Xiaomi hanno raggiunto uno share del 5,0 e 4,5 per cento, rispettivamente.

gartner-smartphone vendor 2015Il declino di Windows Phone ha confuso gli analisti, che hanno creduto per anni che la piattaforma avrebbe sfidato iOS e Android, almeno per il terzo posto. Nel 2014, Gartner prevedeva che la piattaforma avrebbe raggiunto il 10 per cento entro il 2018. Ora che la sua quota è scesa rispetto all’1,7 per cento del terzo trimestre del 2015, ci sono seri dubbi sulla sua capacità di durare così a lungo.

Microsoft tuttavia non sta rinunciando: la società ha iniziato a diversificare l’offerta di telefoni aziendali con dispositivi come l’Acer Liquid Jade Primo. Se questa strategia non funziona, Microsoft può sempre tradurre le sue attività nel mobile in un mare di applicazioni per Android e iOS. Ancora, Microsoft idealmente potrebbe costruire la sua strategia “cloud first, mobile first” attorno al suo hardware.