10 caratteristiche dell’iPhone 8 scoperte nel firmware di HomePod

Reso pubblico per sbaglio, il firmware di HomePod contiene interessanti informazioni sull’iPhone 8. Ecco cosa hanno scoperto gli sviluppatori che lo hanno analizzato

iphone 7

Chi seguiva Apple nel 2010 si ricorderà la clamorosa vicenda dell’iPhone 4. Il telefono che ha introdotto FaceTime, il display Retina e il design mozzafiato che troviamo ancora oggi negli iPhone SE fu svelato al mondo da Gizmodo due mesi prima del suo lancio ufficiale. Fu un momento di imbarazzo per Apple.

E sembra che la cosa sia accaduta di nuovo. No, l’iPhone 8 non è stato lasciato in un bar da un distratto dipendente Apple. Le informazioni sul prossimo iPhone questa volta sono trapelate perché un ingegnere ha caricato, accidentalmente, una versione pre-release del firmware di HomePod su un server pubblico. E, naturalmente, gli sviluppatori lo hanno scaricato immediatamente e si sono messi alla ricerca di indizi. Ne hanno trovati molti: ecco cosa sappiamo, o possiamo intuire del prossimo iPhone 8.

La cornice si riduce, più spazio allo schermo

apple-iphone-7
L’attuale design dell’iPhone 7 potrebbe subire drastici cambiamenti

Con l’iPhone 8 è atteso un radicale cambiamento dall’attuale design dell’iPhone, ma Apple non ha rivelato la portata del cambiamento. Secondo un’immagine vettoriale rintracciata dallo sviluppatore Steven Troughton-Smith, il nuovo design conferma le voci di uno smartphone a tutto schermo che elimina il pulsante Home. L’immagine non è molto dettagliata, ma il design ricorda un po’ l’LG G6, con una sottile cornice tutto attorno.

Lo spazio dedicato alla fotocamera

iphone-8
Credit: Steven Troughton-Smith
ADV
HP Wolf Security

Il perimetro aziendale oggi passa dalla casa dei dipendenti

Metà dei dipendenti usa il PC anche per scopi personali e il 30% lascia che venga utilizzato da altri famigliari. La tua cybersecurity è pronta per le sfide del lavoro remoto? LEGGI TUTTO >>

Un elemento distintivo – e probabilmente controverso – del nuovo iPhone sembra essere lo spazio per la fotocamera e i sensori nella parte superiore dello schermo. E Apple non sta cercando di nasconderlo. Nell’icona dell’iPhone 8 rilevata all’interno del firmware, il disegno in grassetto mostra chiaramente una “tacca” che si apre nella parte superiore dello schermo. Abbiamo visto un progetto simile nel prossimo Essential Phone, ma quello di Apple è molto più definito.

I puristi potrebbero non apprezzare questo stile poco tipico di Apple, ma potrebbe non essere così male nella pratica. Troughton-Smith ha trovato riferimenti a una nuova barra di stato che presumibilmente pone le icone della batteria e del Wi-Fi intorno alla tacca, e nota che la barra di statosembra molto più sofisticata e potente, forse anche interattiva”.

Lo schermo sarà ancora più Retina

Da quando è stato introdotto il display Retina con l’iPhone 4, quasi ogni dispositivo di Apple ha adottato un display “eye-friendly”. Ma adesso sembra che l’iPhone 8 Apple si sua spinta oltre. Nell’analisi del codice Troughton-Smith ha trovato riferimenti a una nuova risoluzione dello schermo di 1125 x 2436 pixel , con una robusta densità di 521 ppi. Questo rappresenterebbe un notevole salto dalle risoluzioni di 750 x 1334 e 1080 x 1920 pixel dell’iPhone 7 e 7 Plus, rispettivamente.

Apple punta forte sulla realtà aumentata

apple-ar-ipad arkitLa piattaforma ARKit di Apple è stata rilasciata alla WWDC a giugno, e gli sviluppatori hanno già fatto alcune cose davvero sorprendenti. E’ chiaro che Apple ha grandi progetti per la realtà aumentata, e l’iPhone 8 potrebbe coglierne appieno il potenziale. Sappiamo già di un possibile sistema laser 3D e di una fotocamera con sensori di profondità, ma Troughton-Smith ha notato anche un curioso riferimento a “ARFaceAnchor” nel firmware di HomePod. Ciò suggerisce che ci saranno specifiche funzionalità AR per l’iPhone 8.

Sblocco dell’iPhone con Face ID

Alcune voci hanno già suggerito che Touch ID sarà eliminato dall’iPhone 8, e l’analisi di Troughton-Smith sembra confermarlo. Non solo non ha trovato una sola menzione all’attuale Touch ID, ma ha scoperto una serie di riferimenti “BKFaceDetect” all’interno del framework BiometricKit, che alludono a un nuovo sistema di sblocco del telefono basato sul riconoscimento facciale piuttosto che sull’impronta digitale.

Sulla base delle sue conclusioni, Troughton-Smith ha ipotizzato che il nuovo sistema, nome in codice “Pearl ID”, supporterà più volti e utilizzerà un sensore a infrarossi per situazioni di scarsa illuminazione. E c’è anche un riferimento a “passbook.payment.contactlessinterface”, che suggerisce il supporto di Apple Pay.

Un tocco riattiva lo schermo, in stile Android

Senza un pulsante Home sulla parte anteriore, come si riattiva l’iPhone 8? Troughton-Smith ha notato un riferimento a una funzione “tap-to-wake“, il che significa che sarà possibile riattivare il telefono toccando una o due volte lo schermo. I telefoni Android offrono questa funzionalità da anni, ma sarebbe una novità per l’iPhone.

Il pulsante Home diventa virtuale

iphone-8-home
Nell’iPhone 8 un pulsante Home virtuale sostituirà, presumibilmente, il pulsante fisico come rappresentato in questo concept. Credit: AGVideo

Senza un pulsante Home fisico Apple dovrà renderlo virtuale, seguendo le orme di Android. Quindi non sorprende che Troughton-Smith abbia trovato ripetuti riferimenti a un “Home indicator” che, presumibilmente, apparirà solo quando l’utente ne ha bisogno. Inoltre, sembrano trovare conferma le ipotesi sulla “function area”. La risoluzione che Troughton-Smith ha scoperto suggerisce che le applicazioni occuperanno solo una porzione da 5,15 pollici sullo schermo da 5,8 pollici, presumibilmente lasciando disponibile un’area, nella parta bassa dello schermo, per pulsanti e scorciatoie.

Ci saranno tre nuovi modelli

Nel firmware HomePod c’è il nome del codice dell’iPhone 8: D22. Questo numero non è casuale. Gli iPhone 7 e 7 Plus sono stati codificati rispettivamente D10 e D11, quindi i 7S e 7S Plus sarebbero D20 e D21 e il nuovo modello D22 (l’iPhone 6 e 6 Plus erano codificati N60 e N61, mentre i 6S e 6S Plus erano N70 e N71).

In un certo senso Apple ha indicato la data di uscita. La società ha dichiarato che per il quarto trimestre prevede entrate tra i 49 e i 52 miliardi di dollari, significativamente superiori ai 46,9 miliardi di dollari realizzati nello stesso trimestre dello scorso anno. Questo probabilmente significa che Apple sta pianificando di distribuire un’alta quantità di iPhone prima del 30 settembre.

La ricarica wireless

Da mesi si parla della ricarica wireless nel prossimo iPhone 8, e ora c’è la conferma che Apple sta lavorando ad un nuovo sistema di ricarica. Gli indizi sono due. Il primo è una nuova icona della batteria, specifica per l’iPhone 8. Potrebbe trattarsi semplicemente di una scelta di design, ma nel codice sono stati trovati anche riferimenti a “carica induttiva” e “alta tensione”. Ciò probabilmente significa che Apple introdurrà la ricarica veloce e la ricarica wireless nell’iPhone 8.

La fotocamera sarà più intelligente

Non è una sorpresa che la fotocamera sarà aggiornata nel prossimo iPhone, ma il firmware di HomePod ci dà indicazioni specifiche sui miglioramenti. Lo sviluppatore Guilherme Rambo ha trovato un riferimento a una nuova modalità “SmartCam” che presumibilmente è in grado di rilevare l’ambiente circostante e ottimizzare di conseguenza l’esposizione, la messa a fuoco e il bilanciamento del bianco. Ci sono diverse modalità, come fuochi d’artificio, cielo, neve e molte altre. Le nuove funzioni non saranno rivoluzionarie, ma potrebbero essere la caratteristica più apprezzata dagli utenti dell’iPhone 8.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

AUTOREMichael Simon
FONTEMacworld
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.