Blackberry acquisisce l’ex concorrente Good Technology

L’azienda canadese, che punta a espandersi nel settore della sicurezza mobile, è particolarmente interessata alla gamma di prodotti per la protezione dei dispositivi iOS

Blackberry fa un passo avanti nella gestione dei dispositivi mobili con l’acquisizione di Good Technology. La società, che vende prodotti per la sicurezza di dispositivi enterprise, è stat concorrente di Blackberry, e in passato non sono mancate polemiche tra le due aziende.

Nel post pubblicato venerdì, commentando l’acquisizione, Blackberry vi ha fatto riferimento, sottolineando che le aziende hanno preso “posizioni aggressive” nel corso degli anni. Ma adesso la società canadese è più interessata alla tecnologia di sicurezza mobile di Good Technology, piuttosto che a vecchi rancori.

Con l’operazione, che ha un valore di 425 milioni di dollari, Blackberry punta a rafforzare la propria offerta nella gestione di dispositivi mobili e connessi che fanno parte della Internet of Things. In una conferenza nel mese di luglio, il CEO di Blackberry John Chen ha sottolineato i piani della società nella sicurezza mobile, che prevedevano una serie di acquisizioni focalizzate alla costruzione di una piattaforma mobile sicura.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Good Technology, grazie alla sua esperienza nella protezione di più piattaforme, in particolare i dispositivi con sistema operativo iOS, si inserisce bene in questa strategia. I clienti di Good includono anche gli utenti Android e Windows, consentendo a Blackberry di offrire prodotti per ogni piattaforma.

Secondo l’analista Jack Gold di J. Gold Associates, l’accordo è una vittoria per entrambe le aziende, almeno sulla carta, ma ritiene che l’integrazione dei loro prodotti e le loro organizzazioni non sarà facile.

BlackBerry ha esperienza nell’integrazione, con le sue numerose recenti acquisizioni, ma Good ha molto più tecnologia da integrare”, ha spiegato Gold. “E la cultura delle due aziende è diversa, soprattutto perché è chiaro che non c’era grande amore tra i dirigenti”. Tuttavia, secondo Gold, “supponendo che i prodotti simili possano essere integrati con successo e che sopravviva solo il ‘migliore dei due’, si tratta di un buon acquisto per BlackBerry e una buona strategia di uscita per Good ”.

Con questa acquisizione Blackberry prevede di registrare ulteriori 160 milioni di dollari di fatturato durante il primo anno. L’operazione dovrebbe chiudersi nel terzo trimestre ed è soggetta alle consuete approvazioni normative.

 

AUTOREFred O'Connor
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.