In uno scenario di utilizzo sempre più capillare di smartphone e tablet nelle imprese sta emergendo sempre più forte da parte degli utenti aziendali l’esigenza di stampare direttamente dai dispositivi mobili.

È quanto evidenziato da un nuovo studio di IDC condotto a livello mondiale su oltre 22 mila utenti finali, secondo i quali i vantaggi che le aziende otterrebbero sfruttando questa opportunità sarebbero enormi. IDC calcola che già oggi i lavoratori mobile rappresentino il 55% (più di 12 milioni di persone) della forza lavoro in Italia e che arriveranno a essere il 73% (17 milioni) nel 2018.

Per il 75% degli utenti aziendali il valore di business della stampa da dispositivo mobile è equivalente a quello della stampa da PC e per il 15% è addirittura superiore. Tra i principali benefici di questa pratica spiccano la velocità di revisione dei documenti, la customer satisfaction, il numero di transazioni eseguite e infine il numero di nuovi clienti acquisiti.

In molte aziende però la stampa diretta da smartphone/tablet non è ancora supportata e ciò comporta che solo il 56% degli utenti appartenenti al campione si dica soddisfatto, mentre il il 35% degli utenti smartphone e il 34% degli utenti tablet non riescono a stampare in azienda.

nel 2016 saranno oltre 240 miliardi le pagine stampate da smartphone e tablet

“Il valore di business della stampa da dispositivo mobile è chiaro, ma l’adozione di questo processo a livello aziendale è ancora poco diffuso e conosciuto, con una conseguente perdita di produttività e rendimento per le imprese e un’occasione di business mancata per i vendor” ha dichiarato Sergio Patano, research & consulting manager di IDC Italia.

La stampa in mobilità è comunque destinata ad aumentare perché le aziende non potranno continuare a ignorare le richieste dei mobile worker e le opportunità di sviluppo del business. La ricerca di IDC indica infatti che non solo gli utenti aziendali che già stampano da smartphone e tablet si aspettano di incrementare dal 20% di adesso al 30% in tre anni la quota di documenti stampati da mobile, ma anche che l’intero mercato del mobile printing crescerà a doppia cifra nei prossimi tre anni, raggiungendo nel 2016 oltre 240 miliardi pagine stampate da smartphone e tablet.

Il mobile printing sarà anche uno dei temi di discussione del roadshow Costruire l’impresa digitale: dalla stampa all’innovazione dei processi documentali che HP e IDC porteranno a Bologna, Milano e Torino il 22, il 27 e il 29 ottobre prossimi. In particolare verrà spiegato come ottimizzare l’infrastruttura di stampa per allinearla alle nuove esigenze di business e implementare un’efficace gestione documentale.

WHITEPAPER GRATUITI