Per gli utenti, una soluzione semplice e sicura per effettuare pagamenti via smartphone, senza mettere mano alla carta di credito o ricordare password astruse. Per i punti di vendita e i siti di ecommerce, una soluzione tecnologicamente avanzata e sostenibile per garantire alla propria clientela le migliori opzioni di pagamento.

È quanto offre Mobysign, un sistema che consente ai clienti sia di pagare online e nei punti vendita sia di fare login su siti web e app di home/mobile banking ed ecommerce su ogni dispositivo vicino all’utente, utilizzando sul proprio smartphone un singolo PIN o l’impronta digitale. La soluzione può anche essere utilizzata per autenticare gli utenti senza che vengano trasmesse le credenziali o dati sensibili. Mobysign firma l’intero testo della transazione come se stesse utilizzando una Smart card, ma incorporata nello smartphone, senza bisogno di usare lettori ingombranti.

I dati personali e della carta di credito non risiedono sullo smartphone: il sistema Mobysign garantisce alti livelli di sicurezza e privacy

Le modalità di innesco della transazione Mobysign nei punti vendita possono avvenire tramite QR Code, barcode, carte giftcard o carte fedeltà, siano essere fisiche o in versione digitale su smartphone. Lo stesso meccanismo del QR Code è utilizzabile anche sui siti web, sia per il pagamento, l’invio di dati di spedizione e fatturazione in automatico, sia per il login, evitando all’utente di dover ricordare una miriade di password e di digitare dati quando si registrano. È inoltre possibile far digitare al cliente il proprio numero di telefono o nickname per iniziare una transazione.

Mobysign partner globale della Digital Innovation Platform di Oracle

Mobysign collabora con le istituzioni nel campo dell’identità digitale e dei pagamenti per la definizione delle regole di sicurezza e sta avanzando con i suoi piani di crescita. In questo percorso si inserisce la partnership a livello globale con Oracle.

La tecnologia Mobysign è stata infatti aggiunta alla Digital Innovation Platform for Open Banking di Oracle, con l’obiettivo di accelerare gli operatori finanziari e contribuire ad affrontare le sfide del settore bancario. Già partner di Oracle in Italia e in Europa, Mobysign è tra i primi partner globali della Digital Innovation Platform.

Siamo lieti di annunciare la nostra partnership con Oracle per offrire i nostri servizi worldwide sulla Digital Innovation Platform”, ha commentato Antonio Bonsignore, CEO di Mobysign. “La piattaforma che abbiamo costruito con altre soluzioni verticali e aziende è lo stato dell’arte dell’innovazione mondiale nel settore finanziario. La capacità di scegliere e integrare le soluzioni come funzionalità plug and play su una piattaforma che affronta queste tematiche in maniera sistematica riduce i costi e i tempi di progetto per reagire rapidamente in un settore veloce e competitivo come quello dei servizi finanziari”.

Oracle fa leva sulla sua forte rete di partner per fornire la piattaforma come un servizio ai clienti del settore bancario, rispondere alle richieste di soluzioni innovative da parte del mercato e ai requisiti di sicurezza e user experience intuitiva da parte degli utenti. Il modello di integrazione rapida, la solidità e la funzionalità plug and play fornite dalle soluzioni Oracle Platform e Mobysign rendono la soluzione combinata lo stato dell’arte dell’autenticazione forte e del pagamento mobile, consentendo alle istituzioni finanziarie di abbracciare l’innovazione in poche settimane anziché in anni. Le banche infatti possono integrare le offerte in cloud e utilizzare le infrastrutture cloud come servizio, concentrandosi sul loro business competitivo e scegliendo funzionalità da integrare, solide e testate per seguire i piani aziendali eliminando i rischi di nuove soluzioni e progetti. L’offerta combinata è accessibile tramite API sulla Digital Innovation Platform di Oracle, dove i clienti possono selezionare i servizi specifici di cui hanno bisogno.

Una collaborazione di successo con Coop Liguria

La configurazione dei servizi nella modalità aperta a banche e merchant è stata adottata anche da importanti catene di supermercati, con un circuito di accettazione conveniente anche per le banche.

Dopo una positiva sperimentazione, oggi è possibile pagare con il sistema Mobysign in tutti i 43 punti vendita di Coop Liguria. Una conferma che l’innovazione nella sicurezza e nell’usabilità di Mobysign si sta affermando non solo nel web, ma anche nella GDO come soluzione di riferimento, strutturata, pragmatica e conforme alla direttiva europea PSD2 sui pagamenti.

Tra i pregi della soluzione”, ha spiegato Giovanni Clavarino, Responsabile Organizzativo ipermercati e innovazione Coop Liguria, “vi è il fatto che Mobysign non è legata a uno specifico tipo di smartphone, carrier telefonico o a una specifica banca e può essere utilizzata anche presso altri esercenti e per altri servizi, come i siti di ecommerce, o per effettuare il login sui siti web”.

Per utilizzare il sistema di pagamento basta scaricare l’app Mobysign sul proprio smartphone dagli store o dall’app iCoop e leggere il codice QR presente presso le casse di supermercati e ipermercati di Coop Liguria. Sullo smartphone del cliente appare un popup che riporta i dati della transazione, come il numero della cassa, l’importo e il punto vendita; a questo punto il cliente può confermare il pagamento con la garanzia che si tratti del suo acquisto, utilizzando solo l’impronta digitale o un PIN univoco.

Il cliente può registrare una o più carte di credito rilasciate da qualsiasi banca, senza necessità di inviare documenti di alcun tipo, per effettuare pagamenti sia in Coop Liguria, sia sugli altri merchant convenzionati Mobysign. Potrà utilizzare plafond delle sue carte, senza ricariche dal proprio IBAN, in modo da evitare i costi di ricarica applicati dalla propria banca. Il plafond e il pagamento sono protetti dalla sicurezza, brevettata da Mobysign in tutta Europa (e patent pending negli Stati Uniti) a partire dal 2011.

In Coop Liguria Mobysign permette di pagare con una esperienza utente fluida, senza necessità di digitare importi o attivare servizi di geolocalizzazione. L’app firma la transazione, senza far leva sulla SIM dell’operatore telefonico, e invia la conferma completa di dynamic linking in modo conforme alla normativa PSD2.

WHITEPAPER GRATUITI