OS mobile: Android sempre primo

I nuovi dati di Kantar riferiti al secondo trimestre del 2015 indicano Android come la piattaforma mobile di gran lunga più diffusa al mondo, ma iOS non sta a guardare.

Kantar ha rilasciato nelle scorse ore i dati della diffusione globale dei sistemi operativi mobile riferiti al secondo trimestre del 2015 conclusosi a fine giugno. Per quanto riguarda l’Italia, Android perde quasi il 4% rispetto allo scorso anno attestandosi al 72% contro il 75,9% dello stesso periodo del 2014, mentre iOS è sostanzialmente fermo a poco più del 12%. A guadagnare più del 4% è invece Windows Phone, con il 14,1% del mercato italiano.

Situazione completamente diversa negli USA, dove Android sale al 66,1% rispetto al 62,7% del trimestre 2014 e iOS scende del 2,3%, mantenendo comunque un ottimo 30,5%. Windows Phone è invece ferma al 3%, sebbene in aumento del 1,1% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. In generale, a parte appunto gli USA e la Spagna (+3%), Android ha fatto segnare un po’ ovunque dei sensibili cali su base annua, toccando ad esempio in Australia un preoccupante -10,6%.

id451545

IOS è invece cresciuto in molti Paesi, anche se l’aumento percentuale più cospicuo si è verificato in Australia (+9%) e in Cina, dove gli iPhone rappresentano ormai il 20% dell’intero mercato con una crescita annua del 7,3%. Passando invece all’insieme dei cinque principali Paesi europei (Germania, Francia, Spagna, Italia e Gran Bretagna), Kantar ha registrato la netta predominanza di Android con il 71,3% di diffusione, seguito da iOS al 17,5%, Windows Phone al 4,5% e altri OS mobile (principalmente BlackBerry e Symbian) al 6,7%.

Anche in questo trimestre da poco conclusosi il Paese più atipico continua a rimanere il Giappone, dove la differenza tra Android e iOS è molto meno marcata rispetto agli altri mercati. Il primo rappresenta infatti circa il 54% del mercato, mentre iOS cresce del 2,7% e tocca per la prima volta il 42,2%, la percentuale più elevata a livello mondiale per il sistema operativo di Apple.