Jared Spataro, general manager di Office marketing di Microsoft, ha annunciato che la versione preview di Office 10 per smartphone e piccoli tablet (sotto gli 8’’) con Windows 10 sarà disponibile entro la fine di questo mese. Questa preview seguirà di circa due mesi quella già rilasciata per PC, ibridi e tablet più grandi, con un leggero ritardo rispetto alle “poche settimane” di cui aveva parlato Microsoft a febbraio.

Spataro non ha elencato le app che saranno incluse in questa prima preview di Office per smartphone e piccoli tablet Windows, anche se la precedente versione di due mesi fa includeva Excel, Word e PowerPoint. Tuttavia alcuni screenshot rilasciati assieme all’annuncio mostrano Word e PowerPoint, mentre altre immagini approdate sul web da parte di blogger e reporter riportano anche schermate prese da Excel e Outlook Mail.

Le app per smartphone e piccoli tablet saranno simili a quelle già disponibili per i dispositivi iOS e Android e prenderanno il posto di Office Hub, un’app “tutto in uno” per Windows Phone con cui visualizzare e modificare in piccola parte documenti di Word, Excel e PowerPoint.

Nel suo annuncio Spataro ha utilizzato il termine “Office Universal apps”, proprio per indicare la nuova strategia di Microsoft tesa a utilizzare un codice comune che possa funzionare da unica base per applicazioni utilizzabili su una grande varietà di dispositivi. Inoltre, nel corso di questo annuncio, si è parlato anche di Office 2016, che farà invece parte della gamma di prodotti non touch che Microsoft ha chiamato “Windows Desktop apps” per differenziarle da quelle basate sul touch (Windows Apps).

Non sono però ancora chiari né i dettagli sul tipo di pagamento che Microsoft richiederà per i suoi due nuovi Office (Office 10 e Office 2016), né su come darà in licenza le app mobile per scopi commerciali. Su questo versante una portavoce di Microsoft ha dichiarato che queste e altre informazioni saranno comunicate non appena le app saranno disponibili su più larga scala.

Da segnalare infine come l’espansione di Office su piattaforme prima ignorate da Microsoft e la divisione tra versioni touch e non touch abbiano portato a una proliferazione di nomi e sigle non proprio immediata da capire. Scorrendo la lista, troviamo infatti Office 2016 per Windows, Office 2016 per Mac, le due versioni di Office per Windows 10, Office per iPad, Office per tablet Android e le app per iPhone e smartphone Android.