Secondo il Good Technology’s Mobility Index Report gli iPhone rappresentano il 72% di tutti gli smartphone aziendali attivati nel primo trimestre del 2017, ma la percentuale sale (81%) se si parla di iPad in relazione ai tablet enterprise e anche l’iPad Pro sta trovando sempre più posto in azienda, nonostante la forte concorrenza dei Surface Pro di Microsoft.

“Tutti i nostri prodotti continuano a essere estremamente popolari in ambito aziendale e parliamo non solo dell’ambito mobile con iPhone e iPad ma anche di quello desktop con i Mac ha dichiarato Luca Maestri, CFO di Apple.

Ci sono diverse ragioni per le quali Apple ha conquistato questa posizione nel mercato mobile enterprise. Sei sono piuttosto evidenti e comprendono il vantaggio di essere arrivata per prima (in ambito mobile naturalmente), la facilità di deployment, la semplicità nella configurazione dei dispositivi, il supporto a Exchange, le costruttive partnership con Microsoft, Cisco, Deloitte e IBM e la mancanza di frammentazione che colpisce invece il macrocosmo Android.

Un’altra ragione è la fedeltà dell’utenza Apple al marchio. Mentre infatti Android ha una quota di mercato più ampia come piattaforma mobile, quando si parla di settore enterprise Apple riesce a ottenere molta più fiducia da parte degli utenti, con una percentuale di “fedeltà” nei prodotti della mela morsicata che supera il 90%.

Abbiamo però individuato altri sei motivi che hanno contribuito al successo di Apple in ambito enterprise.

mobile enterprise

Spesa – Con una base installata di oltre 90.000 Mac, IBM sostiene che le spese di manutenzione dei Mac sono tre volte inferiori a quelle di PC Windows.

Supporto – iOS 10 può essere installato e funziona decisamente bene anche su iPhone 5, dispositivo lanciato nel settembre del 2012. Altre piattaforme non offrono un supporto così dilatato nel tempo per i dispositivi meno recenti e il budget IT non ringrazia di certo.

Sicurezza – I dispositivi Apple non sono immuni a malware o ad attacchi cyber, ma sono patchati e aggiornati regolarmente. A differenza di ciò si conta che ogni dieci secondi venga identificato un nuovo malware per Android.

Partnership – I dispositivi Apple stanno avendo sempre più successo in grandi compagnie. Si pensi ad esempio alla recente decisione di Wolkswagen di utilizzare iPhone per l’intera corporazione (oltre 62.000 dipendenti), o all’acquisto da parte di Capital One di migliaia iPhone, Mac e Apple Watch. E poi ancora gli 11.000 device iOS voluti da Santander Bank o i 50.000 tra iPhone e iPad ordinati da United Airlines.

Assenza di compromessi – Apple ha lavorato sodo per sfatare alcuni luoghi comuni spesso utilizzati dai suoi critici. Cupertino ha infatti iniziato a lavorare con numerosi partner, ha aperto le proprie API per permettere soluzioni e sviluppo e sta lavorando per assicurare l’integrità dei suoi sistemi con miglioramenti come Apple File System. Ciò significa che un utente enterprise può attendersi da Apple quella stessa esperienza che ha un utente consumer ma migliorata a livello di sicurezza, prestazioni e vantaggi nell’integrazione con soluzioni terze.

Mobility Partner Program – Apple può anche sfruttare un proprio schema nel quale lavora a stretto contatto con sviluppatori e integratori di sistema per tessere le proprie soluzioni nel settore enterprise.

WHITEPAPER GRATUITI