Come anticipazione di quanto vedremo al Mobile World Congress di Barcellona, per questo weekend è atteso il lancio di una serie di nuovi smartphone Android di fascia alta. Tra questi dispositivi ci sono BlackBerry DTEK70, LG G6, Moto G5, Nokia 8/P1, Sony Xperia X2, Huawei P10 e almeno un modello di HTC. Con i loro nuovi dispositivi Lenovo e Huawei dimostrano ancora una volta la crescente importanza dei produttori cinesi nel mercato smartphone. Nuovi dispositivi sono attesi anche da Oppo e Gionee. Samsung, leader del mercato mondiale degli smartphone, ha già annunciato che al MWC non presenterà il suo prossimo smartphone di punta Galaxy S8, ma nuovi tablet e altri dispositivi.

In questa ondata di nuovi telefoni gli analisti non prevedono grandi novità in termini di innovazione. “Non mi aspetto niente di straordinariamente nuovo. Vedremo fotocamere migliori, intelligenza artificiale in una forma o nell’altra, schermi migliori“, ha commentato Carolina Milanesi, analista di Creative Strategies. “Tutti, tranne Samsung, Apple e Google, presenteranno nuovi dispositivi”.

Nonostante i tanti annunci di nuovi smartphone, al MWC di quest’anno l’attenzione sarà focalizzata su produttori e fornitori di contenuti Internet, compresi i tradizionali carrier wireless.

Anno dopo anno, il MWC è sempre meno un congresso sulla comunicazione mobile e sempre più un evento orientato verso Internet e le sue tecnologie emergenti”, hanno scritto gli analisti di Ovum in un report sulle tendenze di mercato.

L’analista di Ovum Ronan de Renesse ha sottolineato il ritorno di vecchi brand di smartphone come BlackBerry, Motorola e Nokia, commentando che “non torneranno al loro splendore di 10 anni fa, ma si concentreranno su specifici prodotti di nicchia con un limitato impatto sul mercato”.

L’intelligenza artificiale negli smartphone

Un elemento di differenziazione dei nuovi smartphone potrebbero essere gli assistenti digitali basati sull’AI. Riguardo Huawei, oggi il terzo produttore di smartphone a livello globale, De Renesse ha detto che potrebbe integrare l’assistente vocale Alexa di Amazon allo smartphone P10, dopo averlo annunciato nel Mate 9 al CES di gennaio.

Sense Companion A.I. di HTC ha fatto la sua comparsa negli smartphone HTC U Play e Ultra annunciati a gennaio, e potrebbe essere presente nei nuovi telefoni che HTC annuncerà al MWC.

Google Assistant dovrebbe essere integrato nell’LG G6, ed LG ha anche lasciato intendere che lo smartphone sarà impermeabile e dotato di una migliorata fotocamera.

Secondo De Renesse, gli smartphone Android di fascia bassa offerti principalmente dai produttori cinesi conquisteranno l’attenzione al MWC e per tutto il 2017 come alternativa ai dispositivi proposti dai leader di mercato Apple e Samsung.

Anche se le nuove innovazioni negli smartphone Android e iOS continueranno ad affascinare gli appassionati di tecnologia e i visitatori del MWC, vi è un crescente riconoscimento che il mercato degli smartphone degli Paesi occidentali è saturo e sostanzialmente piatto. Questa tendenza, in atto da diversi anni, ha portato i produttori di smartphone a concentrarsi sui mercati emergenti, come Cina, India e Brasile.