iPadOS 13: 8 nuove feature che dovreste provare

iPadOS 13, disponibile da alcune ore per il download e l’installazione, fa sicuramente molto per prendere sul serio l'iPad come un sostituto di un MacBook. Ecco perché.

ipados 13

Da anni ormai il sistema operativo che Apple utilizza per i suoi tablet si è evoluto in qualcosa di distinto rispetto ad iPhone e quest’anno Apple ha definitivamente abbracciato questo cambiamento con iPadOS 13. Certo, si vede chiaramente che parliamo ancora di una base iOS e quindi non aspettatevi un’interfaccia che assomigli a quella di un MacBook, ma è innegabile come Apple abbia finalmente compiuto un passo importante nel distinguere sempre più nettamente iPhone da iPad.

Anche perché iPadOS 13, disponibile da alcune ore per il download e l’installazione, fa sicuramente molto per prendere sul serio l’iPad come un sostituto di un MacBook. La gestione dei file è migliorata, i siti web in Safari sembrano molto simili a quelli su un desktop e la schermata principale è diventata più utile e meglio concepita. Ci sono davvero molte cose che pensiamo dovreste provare, ma ne abbiamo scelto otto a cui dovreste dare la massima priorità una volta installato questo attesissimo aggiornamento. Eccole nel dettaglio.

Attivare la dark mode

La dark mode è una delle novità più succulente di iOS 13 e lo è anche di iPadOS 13. Potete attivarla dal menu Schermo e luminosità in Impostazioni e vi renderà la lettura più facile e meno stancante.

Personalizzare i widget sulla schermata iniziale

Esatto: ora avete dei widget nella schermata principale del vostro iPad. In modalità landscape il lato sinistro della schermata iniziale ha ora una colonna separata per i widget di app come Meteo, Calendario e Apple News per impostazione predefinita, ma potete aggiungere quanti widget volete per le vostre app preferite. In questo modo le informazioni essenziali per il vostro flusso di lavoro saranno sempre a portata di mano. Per aggiungere altri widget, scorrete verso il basso fino al pulsante della barra dei widget e premete Modifica in basso.

Se non vedete la barra laterale, andate su Impostazioni> Display e luminosità e scorrete verso il basso fino a Layout schermata principale. Assicuratevi che Più piccole sia selezionato. Dopodiché, dovete semplicemente scorrere a destra nella schermata iniziale per visualizzare la barra dei widget. Per farla sparire, scorrete invece verso sinistra.

Provare un disco esterno

Nulla ha impedito all’iPad di essere una vera alternativa al laptop più della mancanza di un pieno supporto per le unità esterne. Fino a ieri infatti tutto ciò che poteva fare l’iPad era cercare delle immagini in una chiavetta USB collegata e quindi chiedere se volevate importarle in Foto. Parlando per esperienza diretta, questo limite ha reso l’iPad incredibilmente frustrante da utilizzare ogni qualvolta un collega di lavoro ci forniva una chiavetta USB contenente dei documenti che non potevamo collegare all’iPad.

Ora iPadOS 13 è compatibile con molte unità esterne e potete vedere tutti i file al loro interno nell’app File come fareste con Finder su Mac. Sfortunatamente la maggior parte delle chiavette USB sono ancora USB-A e ciò significa che probabilmente dovrete portarvi dietro un dongle da USB-A a USB-C per i nuovi iPad Pro e un dongle da USB-A a Lightning per tutti gli altri iPad che possono ricevere iPadOS 13. E funziona anche in entrambi i modi, visto che potete anche salvare i file dalle vostre app su una chiavetta USB.

Creare alcune cartelle nell’app File

iPadOS 13 ora consente di creare cartelle personalizzate all’interno dell’app File in modo da poter categorizzare in modo più efficace le vostre cose. Sembra una novità scontata e di non grande importanza, ma questo è un in realtà un passo avanti significativo per l’iPad. Prima dovevate sempre ricordare quale app avevate usato per aprire (ad esempio) dei PDF, il che era esasperante per certi utenti che utilizzano diverse applicazioni per gestire file dello stesso tipo. Questa nuova funzione è utile anche per spostarsi tra i file o preparare una cartella che è possibile scaricare facilmente su una chiavetta USB. Ancora meglio, queste cartelle create si sincronizzano con iCloud Drive e quindi verranno visualizzate anche sul vostro iPhone.

Per creare una nuova cartella, tenete premuto il dito su uno spazio vuoto dell’interfaccia File in iCloud Drive o Sul mio iPad. Quando viene visualizzato il messaggio dopo un momento, premete Nuova cartella e sarete liberi di nominare la vostra cartella personalizzata. L’app File in generale offre molti miglioramenti, tra cui uno scanner integrato, una nuova visualizzazione di colonne e più opzioni quando si preme a lungo un file; tutte novità che funzionano perfettamente con le opzioni per le cartelle personalizzate.

Aprire una pagina web in Safari

Safari su iPad ora tratta i siti web come se fosse un Mac e ciò significa che otterrete sempre la versione desktop di un sito piuttosto che quella mobile. Fino ad ora i siti mobili erano “fastidiosi” su iPad perché spesso mancavano le opzioni di menu che sono visibili nella versione desktop e rendevano anche difficile l’uso di alcune interfacce. Con questa funzione non dovreste preoccuparvi troppo di tutto ciò.

Aprire due finestre Split View dalla stessa app

Fino a ieri potevate usare solo un’app alla volta con Split View, ma ora potete usare due finestre nella stessa app. Se quindi avete ancora un sito aperto in Safari, trascinate l’icona Safari dal dock e aprite un’altra finestra Safari accanto ad esso in Split View. Questa novità ha funzionato principalmente con le app di Apple nella versione beta di iPadOS 13.1, ma il supporto dovrebbe essere più ampio ora che è disponibile la versione definitiva dell’aggiornamento.

Acquisire e marcare screenshot con Apple Pencil

Ecco qualcosa da provare con Apple Pencil. Ogni volta che volete marcare un documento o una pagina web per prendere appunti o inviarli a qualcuno, prendete la vostra Apple Pencil e scorrete verso l’alto dalla parte inferiore sinistra o destra di qualsiasi schermata. iPadOS 13 acquisirà istantaneamente uno screenshot, ma vi consentirà anche di effettuare uno screenshot della pagina visibile o dell’intero documento o pagina web. A questo punto potete “scarabocchiare” tutto il documento come desiderate. In alcuni ambienti di lavoro questo potrebbe cambiare radicalmente l’uso di iPad.

Provare la nuova interfaccia Slide Over

Oltre ai miglioramenti di Split View, Apple ha anche migliorato Slide Over, un’interfaccia simile a Split View in cui le app passano sopra una finestra sottile sul lato destro o sinistro dello schermo. Ora, tuttavia, vedrete una barra nella parte inferiore delle finestre Slide Over che ricorda la barra sui dispositivi abilitati per Face ID. Scorrete delicatamente su di essa e vedrete una vista Exposé di tutte le app che potete utilizzare con Slide Over. Se siete grandi fan di questa funzione, questa novità la rende molto più utilizzabile di prima.

Potremmo continuare a lungo, ma queste sono le principali novità che rendono iPadOS 13 un aggiornamento così straordinario. Acquisite familiarità con esse e, aggiungendo il nuovo supporto per il mouse, potreste sentirvi a vostro agio nell’abbandonare il MacBook in pochissimo tempo.