iOS 14: cosa c’è di nuovo per gli utenti aziendali?

Con l’introduzione di iOS 14, Apple ha introdotto numerosi miglioramenti per l'IT, inclusi nuovi strumenti che i fornitori di MDM possono sfruttare.

ios 14

Apple ha introdotto interessanti miglioramenti per gli amministratori iOS e Mac all’interno del recentissimo iOS 14, compresi miglioramenti dell’usabilità e nuove API per la gestione dei dispositivi mobili (MDM).

Il bello di scegliere

Uno dei miglioramenti migliori è l’introduzione della scelta. Gli utenti di iPhone e iPad possono ora scegliere quale browser web e/o app di posta elettronica desiderano utilizzare di deafult. Sebbene Safari sia altamente sicuro, la cosa interessante di questa novità riguarda soprattutto le e-mail, poiché le aziende che utilizzano Office saranno ora in grado di standardizzare Outlook sui dispositivi mobili aziendali.

Il processo è piuttosto semplice: installate l’app che desiderate utilizzare e impostatela come predefinita nelle Impostazioni dell’applicazione sul dispositivo. Anche la privacy è migliorata grazie alla presenza di un indicatore di registrazione che viene visualizzato in alto a destra sul display ogni volta che un’app ha accesso al microfono o alla fotocamera.

Miglioramenti in chiave MDM

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Apple ha segnalato l’importanza dell’IT aziendale con la sua recente acquisizione di Fleetsmith e ha rafforzato questo messaggio con una serie di API utili nei suoi sistemi operativi più recenti (o futuri) che gli sviluppatori MDM possono utilizzare. Qui abbiamo inoltre parlato della novità di Jamf per la gestione dei dispositivi di iOS in collaborazione con Microsoft Endpoint.

Migliore configurazione

Apple sta consentendo un migliore controllo del processo di configurazione durante l’attivazione del dispositivo. Uno dei passaggi chiave è che gli amministratori possono accelerare il processo saltando i passaggi non necessari. Ad esempio, se i vostri dipendenti non utilizzano un Apple Watch, non è necessario confermare o annullare i passaggi di configurazione del dispositivo.

Shared iPad

Anche la decisione di Apple di portare la soluzione Shared iPad fuori dalla scuola e di introdurla anche in ambito aziendale darà i suoi frutti. Questo perché gli amministratori possono creare configurazioni di dispositivi condivisi a livello utente e dovrebbero anche vedere il numero di utenti configurati su un singolo dispositivo nella loro console di amministrazione.

Miglioramenti alla VPN

Apple ha anche migliorato la configurazione VPN. Ciò significa che gli amministratori possono configurare i sistemi con le impostazioni VPN per app specifiche e predefinite. Possono anche specificare quali app e domini possono utilizzare la VPN e tutto questo fornisce un ulteriore livello di controllo sull’accesso ai servizi e ai dati aziendali.

App gestite

Apple ha migliorato le app gestite in modo che gli amministratori possano ora abilitare le autorizzazioni per consentire agli utenti finali di rimuoverle dai propri dispositivi se non sono necessarie e vietare tale rimozione se necessario.

Piccoli miglioramenti

Apple ha anche migliorato l’aspetto MDM per quanto riguarda la cache dei contenuti. È ora possibile creare soluzioni MDM che forniscano metriche di cache dei contenuti, che consentono agli amministratori di monitorare l’utilizzo. Ora inoltre gli amministratori possono impostare i fusi orari e limitare la randomizzazione degli indirizzi MAC tramite Wi-Fi. Questi miglioramenti dovrebbero aiutare a migliorare la sicurezza aziendale, in particolare perché oggi molte aziende si stanno interessando alla protezione dalla geolocalizzazione delle distribuzioni di WFH nel tentativo di costruire un confine contro gli attacchi di phishing remoti.

Opportunità: App Clips

Sebbene non sia un miglioramento incentrato sulla sfera aziendale di per sé, una delle grandi opportunità in iOS 14 potrebbe rivelarsi essere App Clips. Si tratta di versioni ridotte di un’app nativa che forniscono un codice sufficiente per consentire a un dispositivo iOS di gestire una singola transazione. Queste versioni ridotte potrebbero essere utili nei sistemi di registrazione e accesso degli ospiti compatibili con iOS e possono fornire canali utili per la vendita al dettaglio e le attrazioni per i visitatori. L’idea di fondo è che fornendo agli utenti un assaggio di ciò che un’app può fare, diventa più facile incoraggiare gli stessi utenti a installare l’app completa.

AUTOREJonny Ecans
FONTEComputerworld.com
Jonny Evans
Collaboratore di Computerworld.com Jonny è un freelance che scrive di tecnologia dal 1999, in particolare riguardo a Apple e la digital transformation. Cura su Computerworld.com il blog Apple Holic, con post a volte interessanti e a volte provocatori su tutto quel che succede a Cupertino. Le traduzioni dei suoi articoli appaiono su Computerworld in virtù dell'accordo di licenza con l'editore americano IDG Communications. Lo potete trovare su Twitter come @jonnyevans_cw