iOS 13 tra dark mode, nuove gesture e app multi-window su iPad

Se i rumor di 9to5Mac su iOS 13 fossero confermati, questo autunno iPhone e iPad sono destinati a ricevere alcune importanti modifiche, incluse molte delle feature che chiediamo a gran voce da tempo.

ios 13

A soli due mesi dalla presentazione di iOS 13 alla WWDC19 fissata per il 3 giugno, 9to5Mac ha pubblicato un report coinvolgendo “persone che hanno familiarità con lo sviluppo del sistema operativo” e, se il tutto fosse confermato, questo autunno iPhone e iPad sono destinati a ricevere alcune importanti modifiche, incluse molte delle feature che chiediamo a gran voce da tempo.

Prima di tutto c’è la Dark Mode. Mentre il Mac ha guadagnato questa “modalità scura” con macOS Mojave lo scorso autunno, iPhone e iPad ne sono ancora privi. Secondo 9to5Mac iOS 13 otterrà finalmente “una Dark Mode a livello di sistema che potrà essere attivata nelle Impostazioni, inclusa una versione ad alto contrasto simile a quella già disponibile su macOS.” Inoltre, il report afferma che gli sviluppatori avranno la possibilità di utilizzare un diverso stile della barra di stato (chiaro o scuro) per ciascun lato di una Split View (modalità per visualizzare app side-by-side).

Un’altra funzionalità “ritardataria” che dovrebbe arrivare su iPhone e iPad con iOS 13 è piccola ma significativa: l’interfaccia utente del volume. Mentre attualmente questa UI occupa tutto lo schermo per alcuni secondi mentre di guarda un video, 9to5Mac dice che iOS 13 avrà una visualizzazione del volume meno invadente. Anche Siri otterrà dei miglioramenti, non riconoscendo ad esempio rumori distraenti come risate e pianti di bambini e guadagnando un miglior supporto multilingue per tastiere e dettatura.

Una rinascita per l’iPad

Il resto dei rumor sono in esclusiva per il tablet di Apple. Bloomberg ha riferito l’anno scorso che Apple stava ritardando una massiccia revisione dell’iPad fino a quest’anno e, sulla base del rapporto di 9to5Mac, pare che sia valsa la pena aspettare.

In particolare, Apple aggiungerà “la possibilità per le app di avere più finestre.” Mentre i dettagli sono piuttosto vaghi al momento, 9to5Mac dice che le finestre conterranno anche “fogli” che inizialmente sono collegati a una porzione dello schermo, ma che possono essere mossi con un gesto di trascinamento, diventando un elemento che può essere spostato liberamente.

Le finestre potranno essere “impilate una sopra l’altra e Apple userà un effetto visivo di profondità per indicare quali sono in cima e quali sono in basso.” Il tutto sembra molto simile a qualcosa che stavamo aspettando da anni per: un’interfaccia simile a macOS sui nostri tablet. E, naturalmente, Apple utilizzerà il touch screen dell’iPad aggiungendo la possibilità di fare uno swipe sulle finestre per chiuderle invece di toccare una minuscola X.

Un’altra caratteristica attesa per il tablet di Apple è la corretta gestione dei font. Come spiega 9to5Mac, “non sarà più necessario installare un profilo per ottenere nuovi font nel sistema. Invece ci sarà un nuovo pannello di gestione dei font in Impostazioni. Un nuovo componente standard per la selezione dei font sarà disponibile per gli sviluppatori e il sistema avviserà l’utente quando aprirà un documento con font mancanti.”

Mentre Apple aggiornerà sicuramente tutte o la maggior parte delle proprie app su iOS 13, 9to5Mac richiama specificamente una serie di modifiche previste per Mail. L’app acquisirà infatti diverse caratteristiche ambite tra i clienti di terze parti, tra cui l’ordinamento e lo snoozing (ritardare l’invio delle mail).

Apple faciliterà inoltre la collaborazione con applicazioni di documenti di terze parti e una serie di nuove gesture “consentirà la selezione di più elementi trascinando più elementi con più dita, in modo simile simile al click&drag in Finder su Mac.” Mettete insieme il tutto e avrete molto probabilmente la più grande revisione di iOS da diversi anni a questa parte.