iOS 11

Da alcune ore, e dopo numerose versioni beta, Apple ha iniziato il roll-out di iOS 11, la nuova versione del suo sistema operativo mobile che potrà essere installata a partire da iPhone 5S, iPad di quinta generazione, iPad mini 2 e iPad Pro. Il peso del download è di circa 2 GB e le novità, come sempre quando si parla di una major realase, sono molte, soprattutto per quanto riguarda iPad.

Si parte dal Centro di Controllo completamente rivisto e più personalizzabile, con molti più toggle (quasi tutti sensibili al 3D Touch) e, finalmente, con la possibilità di attivare e disattivare la connessione mobile senza andare per forza in Impostazioni.

Apple Pay potrà essere utilizzato anche per pagamenti da una persona all’altra grazie alla funzionalità Card Cash (per ora solo negli USA), mentre in ambito fotografico si segnalano nuovi effetti e un nuovo formato di compressione proprietario (High Efficiency Image File Format) per ottimizzare il peso delle immagini.

ios 11

Sempre su questo versante Apple ha aggiunto nuovi effetti alla funzionalità Live Photos introdotta due anni fa con iPhone 6s. Troviamo infatti i loop e un effetto “rimbalzante” che richiama Instagram Boomerangs, mentre la registrazione video è affidata all’encoding in HEVC (o H.265), molto più efficiente in termini di peso del precedente H.264.

Siri, che potrà fungere anche da traduttore istantaneo (è supportato anche l’italiano), promette inoltre di essere più intelligente e di sfruttare maggiormente il deep learning, fornendo ad esempio suggerimenti basandosi sulle nostre abitudini e sulle app che utilizziamo più spesso.

Troviamo poi il primo vero file manager per iOS, che arriverà grazie all’app File e permetterà di gestire non solo tutti i contenuti del proprio device, ma anche quelli presenti in iCloud, Google Drive, Dropbox e altri servizi di cloud storage. App Store inoltre è stato completamente rivisto dal punto di vista grafico e conterrà nuove sezioni e nuovi contenuti tra cui articoli e guide di vario genere, mentre ARKit è il nuovo framework di sviluppo per le applicazioni di realtà aumentata.

Tra le altre novità di iOS 11 segnaliamo i comandi testuali a Siri, la registrazione video del display tramite uno specifico toggle nel Centro di Controllo, nuovi widget nella schermata di sblocco e la possibilità di spostare più icone insieme.

 

ipad pro

 

Come dicevamo prima, è soprattutto iPad ad aver ricevuto le novità più significative e attese. Il nuovo dock nella parte inferiore può infatti contenere molte più applicazioni in stile macOS e lo si può richiamare ovunque con uno swipe dal basso verso l’alto. Il multitasking guadagna inoltre nuove feature, mostrando sia le app in background, sia il dock e il Centro di Controllo personalizzabile, mentre la nuova tastiera QuickType permette di accedere molto più rapidamente di prima a numeri, simboli e punteggiatura.

Da segnalare anche una nuova funzionalità di trascinamento a livello di sistema che consente agli utenti di eseguire alcune attività in maniera molto più comoda e veloce rispetto a prima, come per esempio acquisire dati da un foglio di calcolo di Excel e inserirli in una presentazione PowerPoint.

Apple ha poi espanso il supporto per Apple Pencil su iPad Pro. Con un semplice tap della punta dell’Apple Pencil su un PDF o uno screenshot è possibile sfruttare la funzione Instant Markup per iniziare a scrivere o a disegnare sull’elemento toccato. È anche possibile scrivere direttamente sulla schermata di sblocco e tutte le nostre “creazioni” con l’Apple Pencil vengono salvate in modo automatico nell’app Note.

Questa a sua volta ha guadagnato una funzione da scanner che consente di eseguire la scansione di un documento, di firmarlo o di contrassegnarlo con l’Apple Pencil. Note e Mail supportano ora il disegno in modo da poter aggiungere un certo colore alle nostre e-mail e alle note; in questo caso il testo si sposterà automaticamente quando si inizia a disegnare, in modo che tutto rimanga leggibile.

Non mancano nemmeno le novità a livello enterprise, con Microsoft ad esempio che ha reso disponibile per iOS 11 la sua suite di gestione della mobilità aziendale online (EMM), Intune, in modo che la gestione dei dispositivi mobili (MDM) e mobile application management (MAM) funzionino senza problemi con la nuovissima versione di iOS. Attenzione però.

Chiudiamo con i primi problemi che sono emersi all’indomani del rilascio di iOS 11. Difficile parlare già di una situazione generalizzata, ma a quanto pare su iPhone 5S l’aggiornamento ha portato a un leggero peggioramento delle prestazioni e della fluidità del sistema, mentre diversi utenti lamentano un deciso calo dell’autonomia su diversi modelli di iPhone (soprattutto iPhone SE).

Se infine utilizzate una casella mail di Microsoft Office 365, Outlook.com o Exchange Server 2016, quando si vuole inviare un messaggio compare un pop-up che avverte dell’impossibilità di inviare la mail perché rifiutata dal server (ne abbiamo parlato più diffusamente qui).

WHITEPAPER GRATUITI
  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper
    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0
    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale GDPR
    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale Data Center
    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro