Apple ha comunicato che i ricavi lordi dal suo iOS App Store – che ora include anche il software per Apple Watch e Apple TV – ha superato i 20 miliardi di dollari nel 2015, il che implica che le vendite sono aumentate tra il 40% e il 47% anno su anno. Anche se il tasso di crescita rimane importante, rappresenta un calo rispetto ai risultati del 2014, quando la crescita era intorno al 50%.

In una tradizione ormai annuale, Apple ha rilasciato mercoledì alcune statistiche dai suoi App Store, in parte per continuare a sostenere che il mercato della distribuzione del software è una macchina che crea posti di lavoro. “I nostri clienti … [hanno speso] oltre 20 miliardi di dollari tramite l’App Store solo lo scorso anno”, ha dichiarato Philip Schiller, Marketing Manager di Apple, a cui è stata recentemente affidata la responsabilità dell’App Store.

Apple tipicamente rilascia i dati relativi alle vendite in modo sufficientemente vago che può essere difficile da analizzare i risultati finanziari. Anche in questo caso siamo in questa situazione, come ha osservato Jan Dawson, principal analyst di Jackdaw Research. “Riceviamo questi annunci a fine anno e nei keynote, ma dobbiamo estrapolare e interpolare i dati sulla base di altre fonti, tra cui il report finanziario di Apple, che storicamente fornisce alcune indicazioni dirette e indirette sulle vendite degli App Store”, ha scritto Dawson sul blog della società.

Secondo le stime di Dawson, assumendo che il fatturato totale lordo dell’App Store nel 2015 sia stato di 21 miliardi di dollari, ad Apple sono rimasta circa 6 miliardi di dollari, in quanto gli sviluppatori ricevono il 70% delle entrate dell’App Store.

Se i numeri dell’App Store rappresentano certamente un aumento di almeno 1,8 miliardi di dollari rispetto all’anno precedente, il tasso di crescita sembra aver rallentato.

Nel mese di gennaio 2015, Apple ha dichiarato un aumento del 50% nelle vendite dell’App Store. Confrontando i risultati del 2014 e le cifre dichiarate da Apple, secondo Dawson il tasso di crescita del 2015 risulta essere tra il 40% e il 47%. I 6,3 miliardi di dollari guadagnati da Apple dall’App Store sono una cifra significativa, ma nel contesto delle sue vendite attuali rappresentano solo il 3,5%.