Gli ultimi annunci di Apple in fatto di smartphone, tablet e dispositivi in generale non hanno creato quell’effetto “wow” come succedeva invece in passato. La stessa Apple dice di fare cambiamenti rivoluzionari ogni volta che presenta un nuovo prodotto, ma molte delle novità tecnologiche odierne sono inserite da Apple “sotto il cofano” e nella maggior parte dei casi finiscono con l’essere ignorate dal pubblico di massa.

Gli appassionati di tecnologia e gli esperti che seguono Apple potranno anche essere rimasti freddi e poco convinti dagli ultimi annunci di Cupertino, ma rimane il fatto che la soddisfazione dei clienti Apple non è mai stata così alta come in questo periodo e che le vendite continuano a far registrare cifre sempre elevatissime. La ragione di ciò, nonostante l’assenza di questo fattore sorpresa negli ultimi prodotti della mela morsicata, è proprio l’incredibile lealtà dei fan nei confronti di Apple, fenomeno che almeno a questi livelli non si vede per nessun altro brand tecnologico.

I nuovi iPhone SE e iPad Pro da 9,7’’ aiuteranno Apple a espandersi ulteriormente in Cina, India e in altri mercati emergenti

A confermare ciò è stato anche Tim Cook nella recente presentazione di lunedì dei nuovi iPhone SE e iPad Pro da 9,7’’, quando ha dichiarato che al mondo esistono oggi più di un miliardo di dispositivi Apple, traguardo mai toccato prima. Inoltre, secondo le stime di IDC, nel 2015 Apple ha consegnato 226 milioni di iPhone e 49,6 milioni di iPad, che equivalgono rispettivamente al 15,8% del mercato degli smartphone e al 24% di quello dei tablet. E che dire del fatto che Apple ha nelle proprie mani il 92% dei profitti dell’intero mercato internazionale degli smartphone?

I nuovi iPhone SE e iPad Pro da 9,7’’ aiuteranno poi Apple a espandersi ulteriormente in Cina, India e in altri mercati emergenti, sebbene i prezzi (soprattutto per il nuovo iPad) non si possano definire proprio economici. Tutto insomma punta a presagire per Apple un futuro in continua espansione e questo, come abbiamo già detto, nonostante le novità dei nuovi modelli riguardino per lo più ottimizzazioni software, estetica e potenziamenti a livello hardware (CPU, GPU e fotocamera), senza però elementi davvero rivoluzionari.

Eppure, anche senza l’effetto wow, Apple è riuscita con l’iPhone SE a inserire quasi tutte le caratteristiche del top di gamma iPhone 6S (3D Touch escluso) in uno smartphone con display da 4’’, che è anche l’iPhone più economico uscito finora. Insomma, l’iPhone SE non avrà rivoluzionato nulla, ma venderà molto bene e infondo è questo che interessa ad Apple.