Le app mobile ormai non sono più solo prerogative di retailer e banche. Una grande varietà di aziende, tra cui produttori di mobili, prodotti chimici ed enti governativi, sta infatti utilizzando questo mezzo per attrarre clienti, creare un nuovo e potente canale di marketing e fornire ai propri dipendenti o soci in affari uno strumento che permetta loro di essere più efficienti e produttivi.

Si pensi ad esempio a due compagnie come Horizon NJ Health e DMEautomotive, vincitrici lo scorso anno dell’IDG Enterprise Digital Edge 25 che ha premiato le 25 aziende che hanno utilizzato al meglio la tecnologia per trasformare il loro business.

Come fornire assistenza sanitaria a un uomo che vive sotto un ponte?

Questa era la sfida che si è trovata di fronte Horizon NJ Health quando è entrata in un nuovo mercato creato dal programma Medicaid del New Jersey lanciato nel luglio dello scorso anno. Il programma, chiamato Managed Long Term Services and Supports (MLTSS), è stato lanciato per offrire assistenza ai più bisognosi, ai disabili e agli anziani.

Si tratta di persone che spesso soffrono di numerose malattie croniche inclusi problemi mentali e, anche per questo, sono tra i soggetti che costano di più al sistema di assistenza sanitaria. Il Blue Cross Blue Shield del New Jersey ha creato la sussidiaria Horizon NJ Health proprio per entrare nel mercato MLTSS, con lo scopo di trovare potenziali membri con uno screening svolto attraverso un questionario di 500 domande. Se tutto fosse stato svolto direttamente sul campo, i costi e il tempo necessario per svolgere la selezione sarebbero stati notevoli. È a questo punto che si è optato per una soluzione mobile.

Il dipartimento IT di Horizon NJ Health ha così lavorato a stretto contatto con un fornitore di servizi sanitari (EXL Landa) per personalizzare l’app mobile e renderla adatta alla scopo. Si è poi deciso di utilizzare dei tablet Dell Venue per avere dispositivi leggeri, forniti di display touch e abbastanza piccoli da essere portati in giro senza attirare grande attenzione. Chi si è occupato di svolgere questo screening si è infatti trovato in luoghi non sempre sicuri e un tablet più grande, costoso e appariscente sarebbe potuto diventare attraente per qualche malintenzionato.