Sempre più vicina la versione full di Photoshop per iPad

Secondo alcune fonti ben informate su Adobe, l’annuncio di una versione full di Photoshop per iPad potrebbe avvenire già a ottobre all’evento Adobe Max.

Photoshop per iPad

Secondo fonti non meglio specificate, Bloomberg ha annunciato che Adobe presenterà una versione full di Photoshop per iPad nel corso dell’evento Adobe Max in ottobre, con quella di Illustrator a seguire. La compagnia americana non ha confermato la data, ma il responsabile a capo dei prodotti Adobe Scott Belsky aveva già dichiarato in precedenza a Bloomberg che Photoshop e altre app desktop erano in fase sviluppo per mobile. Belsky aveva detto ai microfoni di Bloomberg che “la mia aspirazione è di portare queste app sul mercato il prima possibile. C’è molto da fare per prendere un prodotto sofisticato e potente come Photoshop e farlo funzionare su un dispositivo moderno come l’iPad.”

La notizia arriva poco dopo la recente uscita di Affinity Designer (essenzialmente Adobe Illustrator per iPad) che segue l’app Affinity Photo di Serif, che replica invece la maggior parte delle funzionalità chiave di Photoshop su iPad. Sia Affinity Designer, sia Photo mostrano che iPad Pro è abbastanza potente da eseguire applicazioni creative di livello professionale in grado di generare progetti completi, anziché limitarsi a semplici sketch o ad altri strumenti di base.

Per Adobe la sfida è decisamente ardua, in quanto si tratta non solo di trasferire Photoshop su una piattaforma mobile, ma anche di riprogettarlo per utilizzarlo principalmente con Apple Pencil e gesture piuttosto che con mouse e tastiera o con le scorciatoie da tastiera. Adobe supporta già il controllo basato sui gesti su tavolette grafiche e su tablet come il Microsoft Surface, ma è molto meno rifinito e completo di quello offerto di Affinity Designer o Photo.

Photoshop per iPad

Le fonti di Bloomberg sostengono che per portare Photoshop su iPad Adobe punterà al modello di Lightroom e alla sua applicazione di editing video Project Rush (ancora in fase beta al momento di scrivere). Rush non è compatibile con Premiere Pro, ma ha funzionalità simili sull’app mobile e desktop (quest’ultima l’esecuzione in un browser). Lightroom CC esiste già come app per dispositivi mobile e desktop e include un sottoinsieme di ciò che viene ora chiamato Lightroom Classic, anche se le funzionalità di Lightroom CC stanno crescendo rapidamente.

Sia Rush che Lightroom CC sono applicazioni progettate attorno a un concept di precisione sul desktop e di flessibilità su mobile, con progetti condivisi da entrambe. In questo modo un fotografo può selezionare immagini ed eseguire modifiche di base sul proprio iPad o direttamente dopo una ripresa in loco, quindi perfezionare il tutto quando torna al suo studio o al suo PC di casa. Oppure un influencer di YouTube potrebbe modificare un video sul desktop, per poi apportare modifiche in base al feedback degli utenti mentre si reca in una location per effettuare nuove riprese.

Anche se Photoshop per iPad non avrà lo stesso set di funzionalità della versione desktop (e probabilmente non dovrebbe nemmeno averle vista la flessibilità che si richiede in ambito mobile), la possibilità di creare o modificare i file PSD su un iPad senza doversi portare dietro un MacBook Pro piacerà a molti designer, grafici e creativi. Altri, tuttavia, potrebbero trovare l’idea di dover lavorare anche quando sono lontani dal loro portatile molto meno accattivante.