Google ha annunciato che gli utenti di Google Maps possono accedere a navigazione e ricerca anche offline. L’azienda ha ridisegnato il servizio in modo che gli utenti possono scaricare la mappa di una determinata area del mondo sul loro telefono e, se si trovano senza connettività, possono continuare a usare il servizio e ricevendo indicazioni stradali.

Il servizio non è una novità assoluta, in quanto era disponibile già da tempo. Ma, come ha spiegato Amanda Bishop, product manager di Google, in un post sul blog, “prima si poteva semplicemente visualizzare un’area della mappa offline, ora è possibile ottenere indicazioni stradali, cercare destinazioni specifiche, trovare informazioni utili sui luoghi, come orari di apertura dei servizi commerciali”.

È possibile scaricare una zona ricercando una città, una regione o un Paese e toccando “Download” sulla mappa risultante, o andando alla voce “Aree Offline” del menu di Google Maps.

Una volta scaricata la mappa selezionata, Google Maps si sposterà automaticamente in modalità offline quando riconosce che l’utente si trova in una posizione con servizio inefficiente o nessuna connettività.

Una volta ristabilita la connessione, Google Maps dovrebbe tornare online, in modo da accedere a tutte le funzioni disponibili, come le condizioni del traffico in tempo reale.

Secondo quanto dichiarato da Google, per impostazione predefinita Maps scarica solo le aree solo quando è disponibile una connessione Wi-Fi, per evitare download di dati di grandi dimensioni.