L’app Apple iCloud sbarca ufficialmente sul Windows Store

La nuova versione dell’app utilizza la tecnologia di sincronizzazione del servizio Microsoft OneDrive Files On-Demand

icloud-per-windows

L’app iCloud per Windows 10 esiste già da tempo, ma il link per scaricarla era nascosto nelle pagine di supporto di Apple. Grazie a un lodevole, quanto raro, sforzo congiunto di Apple e Microsoft, tuttavia, ora è possibile trovare l’app gratuita e migliorata Apple iCloud nel Windows Store stesso.

La nuova versione dell’app assomiglia a quella precedente, ma con una novità: condivide la stessa tecnologia del servizio OneDrive Files On-Demand di Microsoft. Di conseguenza, è possibile aprire e lavorare sui file iCloud tramite l’app senza doverli scaricare sul PC, poiché iCloud Drive sincronizza le modifiche. Questo significa un risparmio di tempo e di spazio su disco.

Gli utenti potranno accedere agli elementi principali di iCloud, come foto, video, mail e dati del calendario tramite l’app. Aspetto ancora più importante, gli utenti che passano frequentemente da un PC a un iPad o un iPhone potranno utilizzare al meglio iCloud Drive come strumento di produttività. Con l’app installata, è possibile accedere ai file di iCloud Drive direttamente da File Explorer (e, a causa della scomoda interfaccia di Apple, probabilmente è meglio usare iCloud su Windows in questo modo piuttosto che attraverso l’app).

windows10-icloud
iCloud per Windows: è possibile scegliere cartelle e file specifici da scaricare

Quando arriverà iPadOS, previsto per la fine di quest’anno, sarà possibile importare file da unità USB direttamente in iCloud Drive tramite l’app Files per iPad. Grazie all’app, l’utente potrà lavorare su quegli stessi file in Windows e proseguire in un secondo momento sulle versioni aggiornate su iPad o Mac.

Queste novità sono un altro segnale del fatto che Apple sta cercando di rendere i suoi servizi più attraenti, con l’obiettivo di rendere i servizi un aspetto fondamentale della sua offerta. Il fatto che Apple impieghi parte della tecnologia Microsoft per la nuova app iCloud mostra che la società di Cupertino si sta abituando all’idea di avventurarsi fuori dal suo “giardino recintato”.

Ora aspettiamo che Apple creai una versione Messages per Windows 10.