hangouts-android

La messaggistica non è mai stata il punto forte di Google. Oltre alle varie app introdotte dai produttori di telefoni Android, l’azienda di Mountain View ha lanciato nel tempo numerose applicazioni che hanno funzioni simili: Allo, Android Messages, Hangouts, Duo, Google Voice e Google Talk. MA sembra giunto il momento in cui Google mette un po’ di ordine e riorganizza le sue app.

Il prossimo 26 giugno sarà finalmente chiuso Google Talk. Il servizio di messaggistica istantanea, soprannominato Gchat è una delle prime app di messaggistica di Google, lanciata nel 2005. Già a partire dal 2013 Google ha incoraggiato gli utenti di Talk a passare ad Hangouts, ma dal 26 giugno il passaggio sarà automatico. Gli utenti di Talk potranno continuare a continuare a chattare con i loro amici su Hangouts.

La nuova strategia di Google comprende la sospensione del supporto SMS da Hangouts. Questo cambiamento avverrà il 22 maggio, quando Google costringerà tutti gli utenti a passare ad Android Messages per i messaggi di testo. La mossa non arriva a sorpresa, dal momento che Google ha recentemente annunciato un rinnovamento in chiave business per Hangouts e la nuova applicazione Android Messages, che sostituisce la precedente applicazione SMS, Messenger.

In occasione della conferenza Google I/O avremo maggiori informazioni su questa strategia. Al momento, sembra che Android Messages sia la nuova applicazione che dovrebbe racchiudere tutte le altre. “Ci stiamo focalizzando su Android Messages come luogo privilegiato per accedere agli SMS e stiamo lavorando con operatori mobili e produttori di dispositivi per includere nativamente Android Messages nei dispositivi Android”, ha spiegato Google. “Stiamo anche lavorando con i partner per l’aggiornamento da SMS a RCS – il prossimo standard per la messaggistica – che offrirà funzioni come conferma di lettura, chat di gruppo, condivisione di foto ad alta risoluzione e molto altro”.

Ogni cambiamento nelle app di messaggistica può destare preoccupazione negli utenti, ma in questo caso si tratta di cambiamenti positivi. Da anni Google Talk non riceve alcun supporto ufficiale e Hangouts può ora diventare quello per cui è nata: la moderna sostituzione di Gchat. Perdere il supporto SMS in Hangouts non è un grosso problema, dato che Google sembra impegnato a rendere Android Messages il client SMS predefinito. Ci aspettiamo che questi cambiamenti siano accompagnati da due cose: la completa integrazione con Allo, in modo da poter fruire di Google Assistant, e lo sviluppo di un adeguato sistema di backup, in modo da non perdere tutte le nostre conversazioni quando cambiamo il telefono.

 

WHITEPAPER GRATUITI