Il BlackBerry Hub sbarca sul Play Store di Google

Finora esclusiva dei BlackBerry Priv e DTEK50, il servizio per la gestione delle notifiche è disponibile per i telefoni Android a 0,99 dollari al mese

blackberry-hub-android

BlackBerry ha annunciato che il suo servizio BlackBerry Hub + è ora disponibile per tutti i telefoni Android. Il software, che può essere scaricato dal Google Play Store, era finora riservato al BlackBerry Priv e al DTEK50, appena rilasciato. Il servizio permette di riunire tutte le comunicazioni e le notifiche in un cruscotto centrale per un facile accesso a e-mail, notifiche del calendario, social media, applicazioni di produttività come Slack.

Per provarlo, è necessario scaricare l’app BlackBerry Hub dal Play Store (BlackBerry si riferisce al servizio come Hub +, anche se il “+” non si trova sulla lista delle app del Play Store). Le schermate del tutorial richiedono quindi di installare BlackBerry Hub + Services.

L’applicazione è gratuita per 30 giorni, al termine dei quali costa 0,99 dollari al mese. La promessa di un hub centralizzato per la comunicazioni sullo smartphone è interessante, ma resta da vedere se gli utenti saranno disposti a pagare per questo servizio, anche se costa meno di 12 dollari all’anno.

La strategia di BlackBerry

L’azienda che un tempo dominava lo spazio mobile sta cercando di trovare la sua strada in un mondo post-BlackBerry. Date le modeste vendite del Priv, la società ha deciso di lanciare uno smartphone con un costo più accessibile, il DTEK50.

BlackBerry conta ancora molti clienti di software nello spazio enterprise, e il debutto sul Google Play Store sembra un modo per conquistare gli utenti nello spazio delle applicazioni consumer.

AUTOREDerek Walter
FONTEGreenbot
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.