Da poche ore Apple ha reso disponibili le beta pubbliche di iOS 9 e di OS X El Capitan, offrendo così anche ai non sviluppatori l’opportunità di provare in anteprima (seppur in maniera non ancora definitiva) le novità dei due imminenti sistemi operativi.

Le beta pubbliche di ieri sono essenzialmente le stesse di quelle che Apple ha rilasciato due giorni fa per gli sviluppatori. Ricordiamo infatti che a partire dal 8 giugno Apple ha aggiornato le developer preview dei suoi due sistemi operativi circa ogni due settimane, rendendole disponibili però solo a chi sottoscrive il programma da sviluppatore pagando a Cupertino 99 euro all’anno.

I tester delle beta pubbliche non avranno però a disposizione lo stesso frequente aggiornamento che tocca invece agli sviluppatori. Se su questo versante si muoverà come lo scorso anno con OS X Yosemite, che ha rappresentato il ritorno alle beta pubbliche assenti dal 2000, Apple potrebbe rilasciare aggiornamenti ogni mese o ogni due update della developer preview. Non tutto però sarà simile al 2014. Tanto per cominciare quest’anno Apple ha aggiunto iOS alla lista di beta pubbliche e queste sono state lanciate tre settimane prima rispetto a quanto successo lo scorso anno con Yosemite.

potremmo aspettarci un’uscita sul mercato di iOS 9 e di OS X El Capitan rispettivamente a metà settembre e a metà ottobre

Nel 2014 infatti Apple lanciò la prima beta pubblica di OS X 10.10 il 24 luglio, ovvero oltre 50 giorni dopo l’annuncio del nuovo OS alla Worldwide Developers Conference di inizio giugno. Queste beta pubbliche di iOS 9 e di OS X El Capitan sono invece state rese disponibili a poco più di un mese dalla WWDC 2015. Apple non ha però annunciato ancora le date di rilascio delle build finali di entrambi gli OS, ma se Cupertino dovesse seguire l’iter dello scorso anno, potremmo aspettarci un’uscita sul mercato di iOS 9 e di OS X El Capitan rispettivamente a metà settembre e a metà ottobre.

Inoltre, come già fatto un anno fa, Apple ha invitato i tester di non postare schermate, tweet, post e informazioni sulle beta e di non discuterne con chi non sia un partecipante all’Apple Beta Software Program. Non che ci fosse da dubitarne, ma nel 2014 queste raccomandazioni di Apple sono state largamente ignorate dai tester e quasi sicuramente succederà la stessa cosa già nei prossimi giorni con le nuove beta pubbliche.

Gli utenti iOS e OS X interessati a testare in anteprima i due sistemi operativi di Apple possono registrarsi al programma beta cliccando su questo link, non prima però (come consigliato dalla stessa Apple) di aver eseguito un backup completo dei dispositivi per evitare brutte sorprese. Qui invece trovate le istruzioni per tornare a Yosemite e a iOS 8 nel caso le beta si dimostrassero ancora troppo acerbe, instabili e problematiche per i vostri gusti.