Ericsson Time-Critical Communication: esperienze 5G in tempo reale

Time-Critical Communication

Ericsson sta potenziando le sue capacità 5G con il lancio di una soluzione end-to-end che garantirà la bassa latenza costante e l’elevato livello di affidabilità richiesto da applicazioni e servizi time-critical per i consumatori, le imprese e il settore pubblico. Ericsson sta abilitando la Time-Critical Communication attraverso il suo nuovo prodotto Critical IoT facilmente implementabile come aggiornamento software su reti 5G pubbliche e private, in aree ampie e di prossimità, su qualsiasi banda di frequenza 5G.

Questa nuova soluzione permetterà agli operatori di migliorare ulteriormente le esperienze d’uso nel cloud gaming e nella AR/VR, e di sbloccare nuove possibilità nel controllo da remoto, nell’automazione per la mobilità e nel monitoraggio industriale.

Time-Critical Communication è un software toolbox che consente di risolvere le problematiche legate a ritardi e interruzioni nelle reti mobili. Combina lo standard di comunicazione ultra-affidabile a bassa latenza (URLLC) specificato dalla 3GPP con le innovazioni Ericsson per mitigare i principali problemi di latenza. Basato sull’esperienza di Ericsson nella rete di accesso radio (RAN), nel Trasporto, nella 5G Core, nella gestione e nell’orchestrazione dei servizi, nel BSS e nei servizi di supporto, questo prodotto software garantisce una bassa latenza costante (da 50 ms a 1 ms) a livelli di garanzia predefiniti (dal 99,9% al 99,999%), abilitando casi d’uso di tipo time-critical.

ADV
Trusted Cybersecurity Bitdefender

Sanità in Italia, i sei pilastri per una cybersecurity più efficiente

Il settore è tra i più esposti, come dimostra l’attacco ransomware alla Regione Lazio. Una ricerca Bitdefender nel rapporto Clusit evidenzia gli elementi su cui è più urgente lavorare LEGGI TUTTO

Molti casi d’uso emergenti, infatti, sono di natura time-critical e richiedono la garanzia di una bassa latenza costante e di prestazioni altamente affidabili, non possibili nelle reti 4G e 5G di oggi. La nuova soluzione è progettata per rispondere a questa esigenza e mantenere tutte le promesse del 5G.

soluzioni industriali

Di recente Ericsson ha collaborato con Deutsche Telekom e Telstra per mostrare i benefici della tecnologia L4S (Low Latency Low Loss Scalable throughput) nella riduzione del ritardo in un gioco interattivo sul cloud. L4S è proprio una delle nuove funzionalità della Time-Critical Communication. Ericsson ha inoltre raggiunto un importante traguardo con MediaTek, dimostrando che il 5G può fornire 1ms di latenza costante con il 99,99% di affidabilità sia in uplink che in downlink su banda mmWave.

Tomohiro Sekiwa, Managing Executive Officer e Chief Network Officer di SoftBank, afferma: “Crediamo che la Time-Critical Communication sia la chiave per realizzare il pieno potenziale del 5G. Un settore in cui questa soluzione può fornire un grande contributo è quello automobilistico e dei trasporti. Con una connettività a bassa latenza affidabile e costante, il 5G può anche migliorare notevolmente la salute e la sicurezza pubblica, l’efficienza del traffico e rendere il trasporto più sostenibile”.

Secondo Dave Vasko, Director, Advanced Technology di Rockwell Automation, “la Time-Critical Communication può cambiare il settore dell’automazione industriale riducendo i cavi, aumentando la flessibilità e abilitando nuove applicazioni digitali grazie alla componente mobilità. La capacità di fornire una bassa latenza costante con un elevato livello di affidabilità sarà cruciale per collegare in modo wireless XR, sensori, controllori e attuatori, aumentando la produttività e l’efficienza delle operazioni industriali.”

Patrick Filkins, Research Manager, IoT e Telecom Network Infrastructure di IDC, conclude dicendo: “Questa innovazione 5G di Ericsson darà la tanto attesa spinta alle reti 5G sia pubbliche che private. Questa soluzione offre la possibilità di andare oltre la rete wireless ‘best-effort’ per il settore enterprise e industriale, e di passare a qualcosa di ultra-affidabile con una latenza bassa o ultra-bassa, agevolando un approccio più ampio e personalizzato in merito ai Service Level Agreements e alla Quality of Service”.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!