Durante i 17 mesi dall’inizio della partnership con Apple, IBM ha rilasciato 100 app iOS per specifiche funzioni aziendali e industriali, di cui addirittura 48 questo mese. In tutto queste app enterprise vanno oggi incontro alle necessità di 65 diverse professioni e di 14 settori industriali.

Parliamo più nello specifico di app sviluppate per il settore bancario, assicurativo, sanitario, per quello dei viaggi e dei trasporti, per l’energia e le utilities, per il comparto industriale e quello retail. I settori che vantano il maggior numero di app dedicate (sanità, viaggi e trasporti) possono contare su un totale di 29 app divise tra dieci diverse suite, come nel caso della suite ospedaliera e di quella per l’assistenza ai clienti. Tra i mercati su cui Apple e IBM stanno invece puntando in tempi più recenti, iniziando proprio da dicembre, spiccano quelli automobilistico, chimico e petrolifero.

Per fare qualche esempio pratico, la suite ospedaliera si compone di nove app create per aiutare i medici ad accedere ai dati dei pazienti tramite iPhone o Apple Watch, per offrire una visione d’insieme su un iPad di un’intera unità infermieristica e per dare la giusta priorità ai pazienti a seconda del loro stato di salute.

il numero di aziende che intendono fare presto questo passo è in continuo aumento

Mentre molte delle 100 app rilasciate sono state create per risolvere specifiche necessità in un particolare ambito professionale, IBM offre anche una crescente collezione di app destinate ai professionisti in senso più generale. Applicazioni incentrate sull’organizzazione dei viaggi di lavoro, sulla collaborazione e sulla comunicazione, sulle vendite e i servizi e sull’efficienza operazionale sono infatti utilizzate nei più disparati settori, proprio perché vanno a intercettare i bisogni di moltissime attività professionali.

Apple e IBM non hanno ancora fornito numeri precisi su quante aziende abbiano adottato queste app, ma sta di fatto che sempre più clienti importanti come Vodafone Netherlands, Bosch, Japan Post e Abu Dhabi Islamic Bank si affidano a esse e il numero di aziende che intendono fare presto questo passo è in continuo aumento.

A questo proposito IBM ha annunciato recentemente che la compagnia aerea scandinava SAS implementerà presto l’app Passenger+, per permettere agli assistenti di volo di accedere più dettagliatamente alle preferenze e alle necessità dei passeggeri basandosi anche sulle loro precedenti esperienze di volo. Infine altre app ancora in sviluppo integreranno funzioni di machine learning e capacità predittive grazie a IBM Watson, ma non mancheranno applicazioni sviluppate appositamente da IBM per iPad Pro in grado si supportare il multitasking e le funzionalità della Apple Pencil.