I vostri fornitori IT sono pronti per la terza piattaforma?

Social, mobile, cloud, analytics: le tecnologie della “terza piattaforma” mettono alla prova i vendor tradizionali. Secondo il report di IDC bisogna fare il punto della situazione e decidere se è ora di sostituirli

vendor IT tradizionali innovativi

Molti reparti IT stanno lavorando per la trasformazione digitale della propria azienda. Per raggiungere i loro obiettivi, secondo IDC è il momento di valutare se i loro tradizionali fornitori IT si stanno adeguando abbastanza velocemente alle nuove tecnologie. In caso contrario, devono rivolgersi a fornitori più innovativi.

In un recente report la società di ricerca sostiene dice che l’IT ha bisogno di riconsiderare il suo mix di fornitori alla luce del passaggio alle tecnologie social, mobile, di analisi e in cloud, che IDC definisce come la “terza piattaforma”. Alcuni fornitori tradizionali hanno fatto passi avanti verso l’adozione di tali tecnologie, ma non bisogna sottovalutare i “nuovi arrivati”, che possono offrire soluzioni innovative per la terza piattaforma.

IDC suggerisce ai team IT di valutare ciascun fornitore, nel corso dei prossimi sei mesi, e assegnare formalmente un punteggio alla sua capacità di gestire le tecnologie della terza piattaforma. Questo significa porsi domande difficili: quali fornitori sono esperti di marketing digitale? quali possono aiutare a far fronte alla pletora di dispositivi mobili? quali possono aiutare a trasformare i dati in valore per il business? quali possono garantire la sicurezza dei dati in cloud?

Dopo un rigoroso esame, la conclusione potrebbe essere che è ora di sostituire “i vendor che non sono in grado di effettuare la transizione verso la terza piattaforma”, dice IDC.

Accedi per scaricare il report in Pdf

 

VIAMitch Betts
FONTEComputerworld
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.