twitter

Il problema alla fine è sempre quello. Twitter conquista sempre più utenti, ma la stagnazione dei ricavi rimane altrettanto evidente. Così si possono leggere i risultati finanziari del primo trimestre 2017 per quanto riguarda il social cinguettante.

Nei primi tre mesi dell’anno l’utenza giornaliera su Twitter è cresciuta del 14% anno su anno e del 6% per quanto riguarda gli utenti medi mensili, che a fine marzo sono risaliti a 328 milioni.

Ancora molto poco rispetto a Facebook e Instagram, ma il trend di crescita è innegabile e questo grazie anche alle dirette video, che hanno coinvolto nel Q1 2017 oltre 45 milioni di utenti (+31% rispetto al Q1 2016) e che potrebbero rappresentare per Twitter uno strumento fondamentale di crescita.

twitter

I ricavi del trimestre ammontano a 548 milioni di dollari, in calo del 8% rispetto al Q1 2016 ma superiori alle attese degli analisti, che si aspettavano 509 milioni di dollari. I risultati trimestrali hanno anche messo in mostra perdite per 62 milioni di dollari, in calo del 23% rispetto a un anno fa.

Uno scenario quindi con luci e ombre e c’è da dire che Twitter le sta provando davvero tutte per invertire la rotta, ma evidentemente la crescita di utenti evidenziata anche nel quarto trimestre del 2016 non è sufficiente per generare i ricavi necessari e per convincere gli inserzionisti a investire abbastanza nella piattaforma.

WHITEPAPER GRATUITI