Prima trimestrale in territorio positivo per Twitter

Il quarto trimestre del 2017 si è chiuso per Twitter con il primo utile trimestrale della sua storia grazie soprattutto alla crescita del data licensing.

twitter

Tempo di trimestrali anche per Twitter, che nelle scorse ore ha rivelato i propri risultati finanziari del quarto trimestre del 2017 e, per una volta, la compagna guidata da Jack Dorsey può festeggiare un risultato positivo. Da quando infatti è stato quotato in borsa nel novembre del 2013, Twitter ha messo a segno nel Q4 2017 profitti per 91,1 milioni di dollari contro le perdite di 167 milioni di dollari registrate nello stesso periodo dello scorso anno.

Il fatturato tra ottobre e dicembre 2017 è aumentato del 2% salendo a quota 732 milioni di dollari, ben al di sopra delle aspettative degli analisti che si aspettavamo ricavi pari a 687 milioni di dollari. Crescita anno su anno anche per gli utenti, aumentati del 4% a 330 milioni ma in quantità inferiore alle attese degli analisti (333 milioni). Su questo versante Twitter continua comunque a faticare, visto che rispetto al trimestre precedente la crescita di utenti è rimasta praticamente piatta.

twitter

L’analista di Bloomberg Richard Greenfield ha dichiarato che i motivi principali per questo trimestre storico per Twitter sono da ricercare sia nella focalizzazione sui video (con introiti derivanti dalle relative pubblicità), sia da un nuovo algoritmo che mostra i post più rilevanti in cima alla lista e che ha spinto gli utenti a passare più tempo sulla piattaforma.

Scendendo più in profondità nella trimestrale, si scopre che 644 milioni di dollari sui 732 totali sono arrivati dalla pubblicità (+1% anno su anno), mentre i restanti 87 milioni di dollari si devono a un aumento del 10% su base annua della vendita dei dati (data licensing). Da sottolineare anche come i ricavi siano scesi del 8% negli USA e aumentati invece del 17% nel resto del mondo.

Con la quarta trimestrale è tempo anche di bilanci annuali e il 2017 nel suo complesso si è chiuso per Twitter con una perdita di 108 milioni di dollari (nel 2016 era stata però di 456 milioni di dollari), mentre i ricavi sono scesi del 3% a 2,4 miliardi di dollari. Da segnalare infine come a Wall Street il titolo di Twitter sia aumentato del 12% da inizio 2018 e del 47% nel corso del 2017.