facebook marketplace

Facebook ha annunciato che il suo Marketplace è disponibile in 17 Paesi europei, tra i quali l’Italia. Lanciato lo scorso ottobre e inizialmente attivo solo negli USA, Australia, Gran Bretagna e Nuova Zelanda, il Marketplace offre un servizio di compravendita tra privati che permette agli utenti di sfruttare la rete del social network. Qualsiasi oggetto stia cercando, l’utente si sentirà “a proprio agio nel vendere o acquistare sul Marketplace, perché è facile vedere i profili pubblici di chi vende e di chi compra, da quanto è iscritto a Facebook e gli amici in comune”, spiega in un post Deborah Liu, VP del Marketplace di Facebook.

Quando il rollout del Marketplace sarà completato, l’utente vedrà una nuova icona nell’applicazione mobile di Facebook, simile alla vetrina di un negozio. La pagina del Marketplace mostra una lista di articoli, nuovi e usati, messi in vendita da utenti nelle vicinanze. Per ogni articolo sono disponibili foto e informazioni sul prezzo; l’utente interessato potrà mettersi in contatto con il venditore e avviare privatamente una trattativa per l’acquisto.

Al momento del lancio, la società di Mark Zuckerberg aveva spiegato di aver deciso di creare il Marketplace perché, ogni mese, più di 450 milioni di persone in tutto il mondo visitano i gruppi Facebook dedicati all’acquisto e alla vendita. Negli Stati Uniti l’iniziativa di Facebook sembra aver avuto successo: “solo nel mese di maggio sono stati messi in vendita più di 18 milioni di nuovi articoli nel Marketplace”, un numero destinato a salire, secondo Deborah Liu.

Sara Brunelli
Attiva nel settore della comunicazione dal 2003, mi sono specializzata nell’editoria B2B, seguendo in particolare lo sviluppo di nuove tecnologie e della robotica.
WHITEPAPER GRATUITI