La preview di Edge Chromium sbarca su Windows 7 e 8.1

Microsoft ha iniziato a distribuire la prima versione di Edge Chromium per Windows 7 e Windows 8.1, ma rimangono dei dubbi sul programma temporale relativo agli aggiornamenti di sicurezza.

Microsoft ha presentato la scorsa settimana le versioni preliminari del suo browser Edge per Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1. Le build di anteprima per questi due sistemi operativi sono state pubblicate sul canale Canary, il meno affidabile tra i quattro canali di rilascio di Microsoft. Gli altri due canali più affidabili (Dev e Beta) porteranno successivamente alla build finale del canale Stable.

Quando Microsoft ha detto per la prima volta agli utenti che avrebbe abbandonato le tecnologie del browser di Edge e le avrebbe sostituite con quelle del progetto open source Chromium, la società ha promesso di creare versioni di questo nuovo Edge non solo per Windows 10, ma anche per i suoi predecessori e per macOS. D’altronde il concetto di multipiattaforma era, secondo Microsoft, uno dei vantaggi del passaggio a Chromium, il progetto i cui motori di rendering e JavaScript sono alla base anche di Google Chrome, Opera e di diversi browser di nicchia.

Gli utenti di Windows 10 e macOS hanno a disposizione due canali Edge (Dev e Canary) che vengono aggiornati rispettivamente settimanalmente e giornalmente. Quando la build Beta debutterà, verrà aggiornata ogni sei settimane. Ma Microsoft non ha intenzione di mantenere un programma prestabilito quando il nuovo Edge raggiungerà lo stato di Stable.

“Non ci atteniamo a una schedule precisa di quattro o sei settimane, ma gli aggiornamenti avverranno comunque in un periodo di tempo simile” ha detto in un breve video postato su Twitter Chris Heilmann, program manager di Microsoft. “Quindi ogni volta che ci sarà qualcosa di nuovo per gli utenti finali o per gli sviluppatori, o un nuovo standard che vogliamo supportare, rilasceremo una nuova versione.”

Chrome e Firefox, attualmente i browser desktop al primo e al secondo a livello globale come utilizzo, vengono aggiornati in base a programmi che vanno dalle sei settimane (Firefox) alle sei-otto settimane (Chrome). Le eccezioni a tali cadenze vengono fatte raramente, quasi sempre con l’avvicinarsi della fine dell’anno e in coincidenza con le vacanze natalizie.

Ci aspettavamo che Edge, una volta rilasciato come build Stable, avrebbe avuto lo stesso programma di rilascio degli aggiornamenti di Chrome, ma da quello che ha detto Heilmann questo non accadrà. Non è però ancora chiaro come Microsoft gestirà gli aggiornamenti di sicurezza per Chromium Edge e se questi saranno in ritardo o meno rispetto a quelli distribuiti da Google per Chrome.

Anche se Chromium blocca l’accesso al bug tracker per un po’ di tempo dopo che è stata rilasciata una patch in modo che gli hacker non possano leggere i dettagli tecnici della falla, gli stessi hacker hanno già eseguito in passato del reverse-engineer su una vulnerabilità confrontando il nuovo codice con quello vecchio e quindi evidenziando le differenze. Se Google applica una patch su Chrome e Microsoft aspetta ad aggiornare Edge, gli hacker potrebbero essere in grado di sfruttare la vulnerabilità di Edge durante questo lasso di tempo.