Mozilla propone una VPN per Firefox… e non sarà gratuita per sempre

Firefox Private Network di Mozilla è un'estensione (per ora gratuita) che crittografa il traffico tra Firefox e i siti web per proteggere meglio i dati degli utenti e la privacy.

firefox

Mozilla questa settimana ha resuscitato il suo programma di anteprima Test Pilot, offrendo agli utenti di Firefox un servizio VPN gratuito per crittografare le trasmissioni da browser a sito e viceversa su reti pubbliche. “La rete privata di Firefox è un’estensione che fornisce un percorso sicuro e crittografato al web per proteggere la vostra connessione e le vostre informazioni personali ovunque usiate Firefox” ha scritto Marissa Wood, vicepresidente del prodotto, sul blog ufficiale di Mozilla.

Il servizio gratuito è immediatamente disponibile, ma solo per gli utenti statunitensi che eseguono la versione desktop di Firefox. Sono necessari un account Firefox, generalmente utilizzato per sincronizzare i dati del browser su più dispositivi, e un add-on.

La Wood ha annunciato Firefox Private Network usando esempi che evidenziano soprattutto la privacy, la ragion d’essere di Mozilla. La crittografia, sostiene, “protegge tutte le vostre informazioni sensibili come gli indirizzi web che visitate, le informazioni personali e finanziarie quando siete collegati a hotspot Wi-Fi pubblici non sicuri. Il servizio di Mozilla maschera anche l’indirizzo IP di origine “per impedire ai network pubblicitari di tracciare la cronologia di navigazione”.

Il fornitore di sicurezza Cloudflare ha fornito il server proxy per la VPN di Firefox. Ricordiamo che Cloudflare offre ai suoi clienti un servizio VPN, soprannominato Warp, come parte della nuova app 1.1.1.1 per iOS e Android.

Una volta che l’utente ha installato il componente aggiuntivo su Firefox e ha eseguito l’accesso con le credenziali del proprio account, Firefox Private Network, un po’ come la VPN gratuita di Opera, è estremamente semplice da utilizzare: è acceso o spento. Non ci sono impostazioni, nessuna opzione. Come quasi sempre capita quando si attiva un VPN, si noterà un calo delle prestazioni durante la navigazione con Firefox Private Network attivato.

vpn

Mozilla ha inoltre chiarito che la natura gratuita di Firefox Private Network probabilmente non durerà a lungo, visto che a un certo punto sarà introdotto un modello a pagamento per chi vorrà usufruire di questa VPN.

“Il vostro feedback sarà essenziale per assicurarci di offrire una gamma completa di servizi che affronti i problemi online con soluzioni di servizio a prezzi ragionevoli”, ha scritto sempre la Wood riferendosi non solo alla VPN ma anche ad altri servizi non ancora annunciati. Ha aggiunto che il Test Pilot della VPN di Firefox andrà incontro ad alcune varianti per opzioni tecniche e una rosa di prezzi.

Mozilla d’altronde non ha mai nascosto il desiderio di acquisire nuove fonti di entrate. A giugno il CEO Chris Beard e altri dirigenti di Mozilla dichiaravano infatti che le sottoscrizioni di servizi a pagamento sarebbero state lanciate lanciate in autunno, pur assicurando agli utenti che il browser stesso rimarrà gratuito. La VPN potrebbe essere il primo di numerosi servizi a pagamento offerti agli utenti di Firefox o parte di un pacchetto all-in-one più ampio; Mozilla però non è stata chiara in merito alla forma che potrebbe assumere questo nuovo flusso di entrate.

Né la Wood ha specificato per quanto tempo il suo team testerà la Firefox Private Network. Tuttavia, ha posizionato il Test Pilot in modo diverso rispetto a prima. “La differenza con il nuovo programma Test Pilot è che questi prodotti e servizi potrebbero andare oltre Firefox che e saranno molto più rifiniti e solo a un passo dal rilascio al pubblico generale”.

Ricordiamo che il termine Test Pilot risale al 2009, quando fu utilizzato da Mozilla per una raccolta di dati su come le persone usavano il web. Nel 2016 Test Pilot è stato ripensato e rivolto agli utenti di Firefox desiderosi di provare funzionalità sperimentali all’interno browser. Questa seconda versione di Test Pilot è stata cancellata a gennaio, quando Mozilla ha dichiarato che al momento non aveva più bisogno di un banco di prova separato per i componenti aggiuntivi. “La terza volta è quella buona”, ha concluso la Wood.

Gli utenti di Firefox possono iscriversi al beta test della VPN qui, mentre ulteriori informazioni sulla Firefox Private Network si trovano su questa pagina.