browser

La quota utente dei browser Microsoft continua a diminuire, ma nel mese di luglio il calo è stato inferiore a quello dei mesi precedenti. Secondo i dati forniti da Net Applications la quota utente di Internet Explorer (IE) e Edge è scesa di tre decimi di punto percentuale, assestandosi a uno share del 22,2% a luglio 2017. La perdita di luglio è la più piccola da marzo, e la seconda più piccola da dicembre 2014.

Per quanto riguarda Edge, il browser predefinito di Windows 10, nel mese di luglio solo il 20% di tutti gli utenti Windows 10 lo ha scelto come browser principale, contro il 24% di un anno prima.

browser luglio-2017
La diffusione dei browser a luglio 2017 secondo le stime di Net Applications. Credit: IDG/Data: Net Applications

Anche gli altri browser hanno registrato una situazione sostanzialmente piatta. La quota di Chrome è aumentata di un decimo di punto percentuale, chiudendo il mese con uno share complessivo del 59,8%. Dall’inizio dell’anno Chrome è salito di tre punti, pari a un tasso di crescita del 6%. Nei primi sette mesi del 2016 Chrome aveva aggiunto quasi 19 punti alla propria quota, pari a una crescita del 58%.

Firefox di Mozilla è stato il vero vincitore di luglio. Con una quota del 12,3%, il browser ha raggiunto lo share più alto degli ultimi tre anni. Anche se attualmente Firefox controlla meno della metà della quota che aveva all’inizio del 2010, il suo recupero nell’ultimo anno è stato notevole. Nell’agosto 2016, Firefox era sceso al 7,7% e sembrava in pericolo di sparire completamente.

 

WHITEPAPER GRATUITI