Edge basato su Chromium: ecco la prima alpha di Microsoft

Meglio non usarla come browser principale, ma la prima build alpha di Edge basato su Chromium è già sorprendentemente stabile.

Edge

Se siete sviluppatori o utenti enthusiast, potete dare una prima occhiata al grande piano di Microsoft per trasformare Edge in un browser web basato su Chromium grazie alle prime build alpha rilasciate nelle scorse ore. A dicembre Microsoft annunciava che avrebbe iniziato la migrazione del suo browser Edge su Chromium, la piattaforma open source che sta alla base di Google Chrome, Vivaldi e altri browser. Il risultato che Microsoft vuole portare a casa, considerando che Edge continua a navigare in acque non floridissime come numero di utenti, dovrebbe essere soprattutto quello di una maggiore compatibilità con le estensioni di Chrome.

In realtà Edge basato su Chromium era già trapelato online con le prime versioni disponibili sui siti di condivisione file, sebbene senza il supporto ufficiale di Microsoft. Ora, Microsoft ha reso disponibile il nuovo browser all’interno del programma Edge Insider, una versione del programma Windows Insider specifica per Edge.

Non aspettatevi però granché. In un post sul blog ufficiale il vicepresidente aziendale di Windows, Joe Belfiore, ha scritto: “In queste prime build ci siamo molto concentrati su aspetti e feature fondamentali”. In altre parole non vedrete molte funzionalità, ma Belfiore dice che ci saranno comunque “sottili finiture a livello di design, supporto per una più ampia selezione di estensioni e la possibilità di gestire il vostro profilo di accesso”.

Da notare che le build disponibili sui siti di condivisione file sembravano essere in uno stato simile a quello odierno, con già alcune funzionalità di base attivate e con prestazioni sorprendentemente solide per trattarsi di versioni alpha. Una delle differenze più evidenti tra il vecchio e il nuovo Edge è nel menu Impostazioni, che assomiglia molto a quello di Chrome.

Il nuovo browser sarà reso disponibile in build Canary (giornaliere) e Developer (settimanali), con una versione beta completa che arriverà in seguito. Belfiore ha anche invitato gli utenti a fornire tutto il feedback possibile: “Più utilizzate le build iniziali e fornite feedback, meglio possiamo creare il prodotto finale”, ha scritto il dirigente Microsoft.

Certo, non c’è ancora alcun motivo per sostituire Google Chrome o altri browser con questa nuova versione di Edge, ma se siete membri del programma Windows Insider o di altre beta, il nuovo browser Edge è disponibile per qualsiasi prova. Ci si devono aspettare comunque dei bug e quindi continuate pure a usare un browser stabile come scelta primaria.