Edge Chromium entra nella fase beta ed è già stabile

Microsoft consiglia di usare già da ora il suo nuovo browser Edge Chromium, disponibile da oggi in versione beta. Sarà davvero la volta buona per il poco fortunato erede di Internet Explorer?

policy di gruppo

La nuova versione del browser Edge di Microsoft basato su Chromium ha raggiunto lo stato beta e secondo Microsoft può già essere usata per l’utilizzo quotidiano su Windows e MacOS. Il nuovo canale beta di Edge consente agli utenti di scaricare nuove build ogni sei settimane, unendosi al canale settimanale riservato agli sviluppatori e alle build “canary” aggiornate quotidianamente. Il browser Edge basato su Chromium condivide lo stesso motore di rendering principale di Google Chrome, sebbene Microsoft abbia implementato alcune funzionalità in modo diverso.

Microsoft si sta preparando a eliminare gradualmente la versione Edge in EdgeHTML a favore di questa nuova release Chromium, progettata per consentire agli utenti di accedere alle estensioni e ai plug-in di Chrome e attirare così più utenti sul browser. Il canale beta sarà l’ultimo canale ufficiale prima del lancio, che avverrà prossimamente (non c’è però ancora una finestra di uscita precisa). Quello beta è anche il canale più stabile, mentre sono disponibili più funzioni (ma anche più bug) nei canali Canary e Developer.

edge chromium

ADV
Webinar IVA spese di viaggio

Resilienza del business: le priorità digitali delle medie imprese italiane nel 2021

Come si stanno muovendo i tuoi concorrenti per affrontare le sfide poste dai nuovi modelli organizzativi del lavoro? Questo white paper di IDC indica le priorità di spesa delle PMI su tre filoni: remote working, sicurezza e protezione dei dati. SCARICA IL WHITE PAPER >>

La nuova versione di Edge può essere configurata per consentire la prevenzione del tracciamento su tre livelli (Basic, Balanced e Strict), in modo da bloccare i cookie e consentire agli utenti di navigare in rete privatamente. Il nuovo Edge inoltre esegue anche Internet Explorer come una scheda Edge, una funzionalità già annunciata in precedenza.

Infine, Microsoft ha affermato che le Collection possono essere testate nel canale Canary. Le Collection consentono di raggruppare e archiviare le pagine web per una visualizzazione successiva, ad esempio una raccolta di pagine di cose da fare durante un viaggio imminente.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

AUTOREMark Hachman
FONTEpcworld.com
Mark Hachman
Senior Editor di PC World.com In qualità di Senior Editor dell'edizione americana di PCWorld, Mark scrive principalmente notizie e approfondimenti su Microsoft e le tecnologie dei microprocessori, oltre ad altri argomenti. In passato ha lavorato per PCMag, ExtremeTech, BYTE, Slashdot, eWEEK e ReadWrite. Pubblichiamo le traduzioni dei suoi articoli in virtù dell'accordo di licenza con le testate di IDG Communications. Lo trovate su Twitter come @markhachman