Bleep: disponibile anche per iOS l’app a prova di spioni

Con la nuova versione dell’app di messaggistica, già disponibile per Android, PC e Mac, BitTorrent aggiunge nuove funzionalità per proteggere la privacy dei suoi utenti

L’app di messaggistica Bleep, sviluppata da BitTorrent, è ora disponibile su iOS, dopo quasi un anno di test. Per utilizzare Bleep non è necessario iscriversi, ma basta scegliere uno username. L’utente può verificare il proprio indirizzo email e numero di telefono all’interno dell’applicazione per farsi riconoscere da altri utenti, oppure comunicare il proprio username Bleep ad amici fidati. BitTorrent non utilizza il cloud e non memorizzare messaggi, foto e dati degli utenti.

adv
Investimenti Oracle NetSuite

Prendere decisioni strategiche informate grazie a Business Intelligence e Analytics

Una piattaforma di BI e Analytics deve offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per migliorare l'efficienza e individuare nuove opportunità prima della concorrenza. Presentiamo una serie di preziose risorse e ricerche in Pdf per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico. SCARICA LE GUIDE >>

BitTorrent ha lavorato su Bleep per diverso tempo, e ha già rilasciato una solida app di messaggistica, che include chiamate gratuite con crittografia end-to-end.

Con la nuova versione per iOS, l’azienda lancia la nuova funzionalità Whisper, che introduce la possibilità di auto-cancellazione dei messaggi una volta che sono stati letti. L’utente può scegliere se mantenere un messaggio o applicare la modalità di cancellazione.

BitTorrent ha messo alcune protezioni sugli screenshot: se qualcuno cerca di “immortalare” un messaggio in modalità Whisper, il nome dell’utente che l’ha inviato viene offuscato. Viceversa, se qualcuno vuole accedere al nickname, viene offuscato il messaggio. In questo modo, il testo e il nome dell’utente non vengono mai visualizzati contemporaneamente.

La sfida di Bleep

BitTorrent Bleep sta entrando in un affollato campo di applicazioni di messaggistica, ma è uno dei pochi che non raccoglie metadati o memorizza le informazioni in cloud.

Nell’era post-Edward Snowden, Bleep potrebbe raccogliere una base di utenti che sono stanchi delle invasioni nella propria privacy da parte delle aziende di tecnologia.

Bleep è disponibile per PC, Mac, Android e iOS.