3 milioni di domini IT, ma le micro-aziende latitano

Recentemente si sono raggiunti i 3 milioni di domini IT, cifra che porta l’Italia al nono posto mondiale nella classifica dei country code top level domain.

Con la recente registrazione di http://www.abbigliamentoludica.it di Eboli in provincia di Salerno, si sono raggiunti i 3 milioni di domini IT. Un risultato grazie al quale l’Italia raggiunge il sesto posto in Europa e il nono su scala mondiale nella classifica dei “country code top level domain”. Numeri importanti che però possono ulteriormente crescere, visto che ancora oggi il 33% delle nostre micro aziende non ha un dominio sul web.

È quanto emerge dopo quasi trent’anni dalla nascita del Registro.it, l’anagrafe dei nomi con dominio nazionale .it che opera presso l’Istituto di informatica e telematica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (Iit-Cnr). Questo record conferma che l’Area della ricerca di Pisa del Cnr è protagonista, oggi come allora, della storia della Rete italiana, visto che il primo nome cnuce.cnr.it era stato registrato nel dicembre dell’87 dal Cnuce, un istituto del Cnr pisano.

3 milioni di domini IT

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Il primo milione di domini era stato registrato nel 2005 con lucavullo.it, assegnato a un privato cittadino e studente del Dams di Bologna, mentre nel 2010 si era arrivati al raddoppio, con light-stone.it che tagliava il traguardo dei 2 milioni di domini .it.

Da Digitale e web nelle micro imprese italiane, un’indagine commissionata da Registro.it alla società Pragma e realizzata su 1.200 micro imprese che abbiano fino a nove addetti e rappresentative di tutti i settori del manifatturiero, del commercio, dell’edilizia e dei servizi, risulta inoltre che il 67% delle imprese ha almeno un dominio e che il 5% ne ha più di uno.

Il 65% delle micro imprese con un dominio lo usa solo per leggere la posta e appena il 15% lo usa per fare comunicazione e marketing. Emerge anche chiaramente che il 91% non fa alcuna attività di e-commerce. Dallo studio risulta anche che Facebook viene usato a fini imprenditoriali solo dal 27% degli intervistati, mentre il 71% ammette di non avere nessuna pagina aziendale su nessun social network. Il dato positivo è che il .it viene preferito dal 73% delle imprese campione con un dominio, rispetto ad altre estensioni come il .com, .net, .eu e .org.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!