Alla scorsa edizione della F8, la conferenza per gli sviluppatori, Facebook introdusse la sua vision per trasformare l’app Messenger in una piattaforma. Il progetto includeva integrazione di app di terze parti, invio di denaro agli amici, possibilità di effettuare ordini con le imprese online all’interno di Messenger. Quest’anno, sembra che la società di Zuckerberg voglia aggiungere ulteriori funzioni, tra cui il supporto agli acquisti in-store.

Ufficialmente non è ancora stato annunciato niente, ma secondo The Information (attraverso The Next Web) ci sono ragioni per ritenere che presto Messenger permetterà di acquistare e pagare beni all’interno dell’applicazione stessa.

Facebook è di una delle poche grandi aziende tecnologiche che non è ancora entrata prepotentemente nel gioco dei pagamenti online (a differenza, per esempio, di Google e Apple), ma non è estranea a lavorare con i rivenditori. Nel 2010, l’azienda ha iniziato a sperimentare offerte promozionali all’interno della sua app mobile, come parte del programma Facebook Deals.

Oltre ai pagamenti, Facebook potrebbe introdurre altre nuove funzioni come la sincronizzazione del calendario, la condivisione di un aggiornamento di stato con un numero selezionato di amici e la possibilità di condividere facilmente articoli.

Gli annunci ufficiali di Facebook sono attesi per la F8 2016, in programma i prossimi 12 e 13 aprile.