Facebook vuole che i suoi dipendenti capiscano cosa significa una connessione lenta, molto lenta, a Internet. Per questo, ogni martedì, i dipendenti di Facebook potranno scegliere di utilizzare una connessione mobile a Internet lenta. L’obiettivo è una migliore comprensione – e una buona dose di empatia – degli utenti nei mercati emergenti che si connettono con velocità di rete lente.

Chiamato “2G Tuesdays”, il programma è nato per chiedere ai dipendenti se vogliono utilizzare la connessione più lenta sui loro feed Facebook. Naturalmente, l’azienda deve mantenere uno standard di produttività, quindi l’esperimento dura solo un’ora.

La maggior parte degli smartphone oggi utilizza connessioni 3G o 4G, che permettono di scaricare velocemente pagine web e streaming video senza interruzioni. Al confronto, con una connessione 2G potrebbero volerci un minuto o due per scaricare una singola pagina web.

Le persone stanno andando online a un ritmo impressionante nei mercati emergenti e, in molti casi, lo fanno con il cellulare tramite connessioni 2G”, ha spiegato a Computerworld un portavoce di Facebook. “Ma, all’estremità inferiore delle reti 2G, possono volerci circa due minuti per scaricare una pagina web. Dobbiamo capire come le persone utilizzano Facebook con diverse connessioni Internet in tutte le parti del mondo, in modo da poter offrire loro la migliore esperienza”.

La portavoce ha specificato che il programma è volontario, ma che dovrebbe offrire una buona lezione.

Negli ultimi anni, Facebook è stato concentrato sul portare la connettività Internet dove manca l’accesso attraverso il suo progetto “Free Basics”.

Precedentemente noto come Internet.org, Free Basics si pone l’obiettivo di portare la connettività Internet ai due terzi della popolazione mondiale, ovvero circa 5 miliardi di persone, che non possono accedervi.

Il mese scorso, la società ha detto che il programma ha già portato l’accesso a 1 miliardo di persone in Asia, Africa e America Latina.