Pochi mesi dopo aver esteso il suo accordo a lungo termine con Microsoft, Yahoo sta testando una partnership con Google. Anzi, Yahoo sta mantenendo le sue opzioni aperte ed è interessato a collaborazioni con una serie di partner per migliorare l’area delle ricerche online.

Da molto tempo Yahoo sta lottando per tornare a crescere”, ha dichiarato Jeff Kagan, analista indipendente. “Una eventuale collaborazione con Google sul fronte delle ricerche può aiutare a far crescere il sito di Yahoo in altri settori. Che piaccia o no, Google è il re delle ricerche”.

Una portavoce di Yahoo ha confermato a Computerworld USA che l’azienda sta testando i risultati delle ricerche e gli annunci pubblicitari di diverse aziende, tra cui Google. Il gigante di Mountain View ha confermato la stessa cosa, ma nessuno dei due ha aggiunto dettagli.

Proprio lo scorso aprile, Yahoo e Microsoft hanno annunciato una modifica al loro accordo originale, firmato nel 2009, sulle ricerche. Ora Yahoo ha più spazio di manovra e può aggiornare la sua “esperienza di ricerca” su qualsiasi piattaforma.

Yahoo ha dichiarato che continuerà a offrire risultati di ricerca e annunci pubblicitari da Bing di Microsoft, ma non ha detto se Bing continuerà a essere il suo unico motore di ricerca e se gestirà anche la maggior parte del suo traffico di ricerca.

Secondo Rob Enderle, analista di Enderle Group, questo sarebbe stato un colpo più duro per Microsoft se ci fosse ancora al timone l’ex CEO Steve Ballmer.

La ricerca non sembra essere tra gli obiettivi strategici per [l’attuale CEO] Satya Nadella”, ha dichiarato Enderle. “Yahoo potrebbe utilizzare questo test per ‘addolcire’ il suo accordo con Microsoft. Nadella non è un grande fan di questa costosa guerra nelle ricerche, però, e ha tagliato le risorse in questo senso”.

Bing ha fatto parlare di sé ultimamente.

AOL, che ha recentemente raccolto alcune delle attività di pubblicità digitale di Microsoft, ha anche sostituito il motore di ricerca di Google con Bing.

E Microsoft ha recentemente venduto a Uber la sua divisione Bing Maps, in quanto Nadella vuole focalizzarsi meglio sul core business della società.