SMXL Awards: assegnati i premi alle eccellenze italiane nel marketing digitale

La giuria del più importante evento di Search Marketing ha premiato le migliori campagne SEO/SEM e l’influencer dell’anno: Marco Montemagno

smxl awards 2016

Alla chiusura dei lavori della seconda giornata di SMXL Milano, il principale evento italiano sul Search Marketing, SEO e SEM che si conclude oggi, una giuria internazionale ha assegnato gli SMXL Awards ad aziende italiane che si sono distinte in questo campo.

Ecco le categorie e i vincitori.

Webranking, agenzia specializzata in search marketing nata a Correggio (RE) ma con sede anche a Milano, ha vinto il premio per il miglior progetto di Search Engine Optimization. Il premio per la campagna di Search Engine Marketing più efficace è stato invece assegnato al sito di ecommerce Monclick. SNAI è invece stata premiata per la campagna di Social Media Marketing di maggior successo.

smxl awards 2016 Montemagno
Marco Montemagno, premiato “per procura” da Avinash Kaushik, Digital Marketing Evangelist di Google.
ADV
HP Wolf Security

Il perimetro aziendale oggi passa dalla casa dei dipendenti

Metà dei dipendenti usa il PC anche per scopi personali e il 30% lascia che venga utilizzato da altri famigliari. La tua cybersecurity è pronta per le sfide del lavoro remoto? LEGGI TUTTO >>

Marco Montemagno, fondatore di SuperSummit, va invece il premio OMI Award  assegnato al più votato Online Marketing Influencer per il 2016.

Tre menzioni speciali per Best Search Software & Suite vanno ex-equo a Seozoom, Majestic e Semrush.

La giuria degli SMXL Awards era composta da Avinash Kaushik (Digital Marketing Evangelist di Google), Adam Singer (Analyst Advocate di Google e creatore di The Future Buzz), Aleyda Solis (International SEO Consultant di Orainti), Ton Wesseling (Founder di Testing.Agency e Online Dialogue), GJ Bramer (Google adviseur di GJ Bramer Web & Organisatie), Kristjan Mar Hauksson (Co-Founder & COO di SMFB Engine), Ken McGaffin (Online PR & Link Building di Linking Matters) e Bas van den Beld (Founder di State of Digital).

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

Andrea Grassi
Editor di Computerworld e CIO Italia Giornalista professionista, ma con una formazione tecnico-scientifica, dal 1995 ha lavorato per alcune delle più importanti testate di informatica in Italia. È stato redattore di .Net Internet Magazine, il Mio Computer e MacFormat, responsabile di redazione di Computer Magazine, PC Magazine, Hacker Jorunal, Total Computer e del portale CHIP Download. Come publisher ha curato l’edizione italiana di CHIP, PC World, Macworld e ha ideato e lanciato le riviste mensili iPad Magazine e Android Magazine. È autore dei libri Windows XP per tutti e Mac OS Tiger pubblicati da McGraw-Hill e ha tradotto svariati altri manuali di programmazione, cybersecurity e per software professionali. Dal 2015 cura per Fiera Milano Media le testate Computerworld e CIO Italia dell’editore americano IDG. Ha seguito in particolar modo l’evoluzione di Internet, dagli albori della sua diffusione di massa, analizzandone gli aspetti tecnici, economici e culturali, i software di produttività, le piattaforme web e social, la sicurezza informatica e il cybercrime. Più di recente, segue le tematiche relative alla trasformazione digitale del business e sta osservando come l’intelligenza artificiale stia spingendo ogni giorno più in là il confine della tecnologia. Puoi contattarlo via email scrivendo ad andrea.grassi@cwi.it e seguirlo su Twitter (@andreagrassi) o Linkedin.