Oracle CX: novità nell’uso di IA, marketing automation e gestione abbonamenti

Le novità nella suite Oracle Advertising and Customer Experience (CX) si appoggiano sempre di più sull’intelligenza artificiale che aiuta a intercettare e comprendere i desideri degli utenti

Mercoledì 12 maggio, durante l’aggiornamento trimestrale per le innovazioni, Oracle ha presentato alcuni aggiornamenti nella suite Advertising and Customer Experience (CX). “Siamo nell’economia della customer experience – ha affermato Rob Tarkoff, Vicepresidente esecutivo e General Manager di Oracle Advertising and Customer Experiencee ogni minimo dettaglio dell’interazione tra cliente e azienda è importante per garantire un’esperienza soddisfacente”.

Per ottimizzare la customer experience, oggi è fondamentale cambiare approccio con l’intelligenza artificiale (AI), su cui la piattaforma Oracle CX si appoggia sempre di più. Per sembrare naturale, l’AI deve essere usata per automatizzare le interazioni nel modo giusto, al momento giusto e con la giusta conoscenza del contesto, che può variare in base al settore, all’acquisto del prodotto o alla natura del coinvolgimento del cliente stesso. Per fare ciò è necessario parlare la lingua del proprio cliente, avere a portata di mano tutte le conoscenze pertinenti e ascoltare i segnali che il cliente stesso vuole farci ricevere.

Le principali novità di Oracle CX

ADV
HP Wolf Security

Il perimetro aziendale oggi passa dalla casa dei dipendenti

Metà dei dipendenti usa il PC anche per scopi personali e il 30% lascia che venga utilizzato da altri famigliari. La tua cybersecurity è pronta per le sfide del lavoro remoto? LEGGI TUTTO >>

Di seguito le principali aree interessate dagli aggiornamenti.

Advertising Measurement

Nella pubblicità digitale, l’attenzione del cliente – o del potenziale cliente – dura solo pochi millisecondi e per essere catturata è fondamentale che l’annuncio venga pubblicato nel posto giusto, per la persona giusta, al momento giusto. La piattaforma di Advertising measurement consente agli operatori di marketing di fare pubblicità in modo efficace e sicuro sia sul Web che sulle smart TV.

Lo stesso giorno, inoltre, Oracle ha annunciato di voler definire lo standard del settore per la misurazione delle campagne pubblicitarie in-game 3D attraverso PC, console, Web mobile e realtà virtuale.

Content Management

Oracle sta introducendo nuovi wizard per la creazione di contenuti che offrono ad autori e copywriter processi guidati e innovazioni editoriali che semplificano la distribuzione dei contenuti su più canali.

Service Knowledge

È stata introdotta una nuova generazione di funzionalità per la gestione del service knowledge nel B2B. Queste funzionalità automatizzano la scoperta, semplificano l’acquisizione e accelerano la distribuzione delle informazioni e delle conoscenze ai rappresentanti di vendita, attraverso una nuova interfaccia utente più intuitiva.

Marketing Personalization

Nella personalizzazione del marketing sono stati introdotti miglioramenti significativi nel modo in cui gli esperti possono personalizzare le offerte e i contenuti delle campagne per i clienti in tempo reale, per esempio in base ai comportamenti che hanno durante le sessioni di acquisto. Oracle Infinity – una soluzione di analisi personalizzabile in termini di metriche, dimensioni, report e dashboard – semplifica la trasformazione dei dati comportamentali in azioni per fornire esperienze più pertinenti con maggiore velocità e facilità d’uso.

Marketing Automation

Nell’automazione del marketing, Oracle sta introducendo nuove funzionalità di intelligence che permettono di inviare consigli sui sui prodotti personalizzati all’interno delle e-mail di marketing. Gli esperti di marketing potranno simulare i percorsi dei clienti grazie all’intelligenza artificiale, in modo da prevedere i risultati della campagna e poter modificare e adattare le strategie prima di lanciarla.

Subscription Managment

Infine, la soluzione di gestione degli abbonamenti offre ora dashboard predittive per misurare la probabilità di abbandono ed estendere automaticamente tali informazioni a valle delle applicazioni di vendita. “Negli ultimi 12 mesi, molte organizzazioni hanno attivato modelli di business basati su abbonamento per aumentare il flusso delle loro entrate ricorrenti, migliorando al contempo la customer experience” ha dichiarato Katrina Gosek, Vicepresidente Product Strategy di Oracle Advertising and Customer Experience.I nostri aggiornamenti consentono alle aziende di affrontare rapidamente i problemi che portano a perdere i clienti e aiutano ad adottare misure che migliorano l’esperienza offerta con i servizi in abbonamento, per aumentare la probabilità di rinnovo“.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

Maria Russo
Laureata in Ingegneria della Produzione Industriale e dell’innovazione tecnologica, ha lavorato per Oracle Italia nel 2019, specializzandosi nelle aree ERP e Supply Chain Management in Cloud, collaborando a progetti di trasformazione digitale dei clienti. Dal 2020 è entrata nel mondo della comunicazione frequentando il Master in Content Creation della 24ORE Business School. La si può contattare su LinkedIn