Facebook aprirà la sua applicazione Messenger a sviluppatori esterni, permettendo loro di aggiungere nuove funzioni che renderanno il servizio qualcosa di più di un semplice strumento per comunicare con gli amici e i parenti. All’evento F8 di ieri, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha descritto i due modi in cui questo processo avverrà, anche se prossimamente ne seguiranno altri.

Tanto per cominciare questa apertura voluta da Facebook offrirà alle aziende la possibilità di sfruttare Messenger per connettersi con i clienti, in modo che dopo aver comprato un prodotto su un sito web si possa contattare il venditore via Messenger per avvertirlo che si è ordinato l’oggetto sbagliato o per conoscere il tracking dell’ordine.

Si tratta solo di un esempio che è però utile per capire la strategia voluta da Zuckeberg, secondo il quale in questo modo si può evitare di telefonare al venditore, perdendo così molto meno tempo e facendo tutto in modo più rapido e al passo con i tempi.

Facebook permetterà anche ad app di terze parti di integrarsi con Messenger. In questo modo si possono inviare messaggi più ricchi di elementi e più belli da vedere. Zuckerberg ha fatto l’esempio di JibJab (un’app per creare messaggi animati), ma questa lista include anche applicazioni come Bitmoji, Legend e molte altre.

Come detto prima, questi sono solo due dei modi in cui Facebook si appresta ad aprire verso l’esterno la piattaforma di Messenger, ma ce ne saranno di più un futuro. Lo stesso Zuckerberg ha dichiarato di voler cominciare con piccoli passi e restare focalizzati al momento su poche ma utili feature come quelle appena descritte.

Facebook spera naturalmente che le persone possano passare più tempo con Messenger

Facebook ha iniziato a puntare molto su Messenger dallo scorso anno, quando il servizio di messaggistica istantanea è stato scorporato da Facebook e riproposto con un’app dedicata. Inizialmente questa decisione non aveva convinto molti, ma va anche detto che ora Messenger può contare su oltre 600 milioni di utenti.

Aggiungendo queste nuove funzionalità, Facebook spera naturalmente che le persone possano passare più tempo con Messenger, che a detta di Zuckerberg ha tutto il potenziale per diventare un importantissimo strumento di comunicazione globale. Inoltre la grande F punta a fare una seria concorrenza ad altri servizi rivali come Yelp, che già ora offre la possibilità di contattare aziende e venditori direttamente dalla sua app.

Al F8 di ieri Zuckerberg ha anche annunciato l’arrivo sul feed Notizie di Facebook dei video a 360 gradi (introdotti recentemente anche da YouTube). I video sono ormai una parte importantissima del traffico generato da Facebook, ma il futuro secondo Zuckerberg sarà dominato dalla realtà virtuale e dalla realtà aumentata e, anche in questa ottica, è evidente il motivo che ha spinto la grande F ad acquistare lo scorso anno Oculus VR per due miliardi di dollari.