Mozilla ha rilasciato questa settimana Firefox 52. La nuova versione del browser avvisa gli utenti quando digitano password in siti non crittografati, blocca tutti i plug-in oltre ad Adobe Flash Player e aggiunge il supporto per un nuovo standard tecnologico che promette di eseguire applicazioni web alla stessa velocità del codice nativo.

Con Firefox 52 sono anche state risolte 28 vulnerabilità di sicurezza, alcune delle quale etichettate come “Critical”. Sempre sul fronte della sicurezza, il browser ora avvisa gli utenti se digitano una password in una pagina non protetta – e cifrata – con HTTPS.

La novità più importante enfatizzata da Mozilla è il supporto di Firefox 52 per WebAssembly. In un paio di messaggi – uno sul blog aziendale, l’altro su medium.com – Mozilla dichiara che Firefox è il primo browser che supporta WebAssembly. Non è una gran sorpresa, considerato che il potenziale standard deriva da un progetto di ricerca di Mozilla.

WebAssembly rappresenta uno dei più grandi progressi della piattaforma web negli ultimi dieci anni”, sostiene David Bryant, responsabile del team di progettazione della piattaforma della società.

Secondo Bryant, WebAssembly permetterà agli sviluppatori di creare applicazioni intensive – come giochi, rendering 3D, editor video – che verranno eseguite a una velocità paragonabile a quella del codice nativo senza fare affidamento su plug-in.

Anche Apple (WebKit, la fondazione di Safari), Google (Chrome) e Microsoft (bordo) hanno aderito a WebAssembly. Google ha detto che WebAssembly sarà supportato in Chrome 57, che dovrebbe essere rilasciato il 14 marzo.

Firefox 52 può essere scaricato dal sito web di Mozilla ed è disponibile nelle versioni per Windows, MacOS e Linux.