USB4: meno confusione, Thunderbolt 3 e velocità super

USB4 includerà davvero tutto quanto offerto da Thunderbolt 3? Per trovare una risposta, queste e molte altre domande dovranno attendere la pubblicazione delle specifiche ufficiali.

usb4

Diamo ufficialmente il benvenuto a USB4, che promette sia di semplificare lo schema di denominazione USB e, come già accennato, integra le specifiche di Thunderbolt 3. Solo una settimana dopo che il nuovo schema numerico di USB 3.2 ha minacciato di confondere ulteriormente gli acquirenti di PC, la prossima specifica USB sta cercando di risolvere tutta questa confusione. Anche se non conosciamo ancora la risposta a tutte le domande, non è troppo presto per iniziare a pensare a USB4 come una combinazione tra USB, Thunderbolt 3 ad alta velocità e il comodo connettore USB-C.

USB4 promette di ridurre la confusione

Nei suoi oltre 20 anni di esistenza l’interfaccia USB ha continuato ad aggiungere nuovi livelli prestazionali (USB 2.0, USB 3.0 e USB 3.1), pur rimanendo sempre compatibile con le versioni precedenti. È stata poi creata una nuova porta USB-C, che ha affiancato la vecchia porta USB-A nel tentativo di semplificare lo schema del connettore. USB4 sfrutterà porta e connettore di USB-C e assicurerà una velocità massima di trasferimento pari a 40Gbps, circa il doppio della velocità della precedente specifica USB 3.2.

Tuttavia non vedremo hardware USB4 in tempi brevi. La specifica USB 3.2 è stata pubblicata nel 2017 e i primi prodotti sono previsti nel corso di quest’anno. USB4 è solo una specifica al momento e non è nemmeno stata pubblicata con le relative specifiche dettagliate. La data di pubblicazione è prevista per la metà del 2019, il che significa che probabilmente non vedremo hardware USB4 fino al 2020 od oltre.

Molte domande ancora senza risposta

Ciò che non è ancora chiaro riguardo a USB4 è se tutto quanto offerto da Thunderbolt 3 si trasferirà sul nuovo protocollo USB (collegare una coppia di monitor 4K a 60 Hz utilizzando DisplayPort, reti peer-to-peer e altro ancora). Multiple data and display protocol è il modo in cui l’USB Promoter Group descrive le funzionalità di USB4. In un’intervista, Jason Ziller, direttore generale della divisione Client Connectivity di Intel, non è andato molto oltre. “USB 4 è progettato per semplificare le cose”, ha detto Ziller, non offrendo però specifiche precise.

Fondamentalmente molte delle domande a cui gli appassionati vogliono risposte non possono essere chiarite fino a quando le specifiche attuali non saranno rilasciate entro la fine dell’anno. Ciò che è chiaro comunque è che Intel non sta abbandonando la sua presa su Thunderbolt o sulla certificazione di dispositivi compatibili. “Thunderbolt come soluzione e come programma di certificazione viene mantenuto all’interno di Intel”, ha aggiunto Ziller.

Non conosciamo infine ancora le risposte alle domande chiave e cioè se l’alimentazione USB verrà spinta oltre il limite corrente di 100 W, quale sarà la lunghezza dei cavi USB supportati o se tali cavi saranno codificati per colore per garantire la compatibilità, oppure quali saranno i prezzi di cavi e hardware USB4 e così via. Il messaggio, tuttavia, sembra essere chiaro: in questo momento l’USB è una materia quanto mai confusa (soprattutto agli occhi dei consumatori), ma USB4 (si spera) semplificherà tutto.