IDC ha rilasciato le nuove stime sul mercato server globale in riferimento al terzo trimestre dell’anno conclusosi a fine settembre. Il valore di questo settore è aumentato del 19,9% rispetto allo stesso periodo del 2016 raggiungendo i 17 miliardi di dollari. Crescita significativa (+11,1%) anche per il numero di server spediti, che hanno raggiunto quota 2,67 milioni.

Tra questi i server a volume di fascia bassa sono cresciuti del 19,3% in valore (14,2 miliardi di dollari), mentre i modelli di fascia media hanno visto un incremento del 26,9% (1,4 miliardi) e le vendite dei server top di gamma sono aumentate del 19,4% (1,3 miliardi) grazie anche al lancio nel trimestre preso in esame dell’IBM Z14. IDC prevede comunque un progressivo calo nei prossimi trimestri di queste soluzioni hi-end.

mercato server

Passando alla classifica dei produttori, Dell è al primo posto con 503.000 server spediti e il 18,8% del mercato, seguita a brevissima distanza da HPE (501.000 server e 18,8% del mercato) e, con uno stacco notevole, da Lenovo in terza posizione con un calo anno su anno del 33% (151.000 server e 5,7% del mercato). Passando invece al valore, è HPE in cima alla classifica con 3,317 miliardi di dollari, seguita da Dell (3,07 miliardi) e IBM (1,09 miliardi).

Il mercato nel suo complesso continua ad essere trainato dalle proposte x86 (15,4 miliardi di dollari di valore) destinate all’installazione in data center per cluster paralleli, mentre i server non-x86, sebbene in crescita del 15%, rappresentano circa 1,5 miliardi di dollari di valore.

Se il Q3 2017 è andato così bene per questo mercato, è anche per merito del debutto delle nuove generazioni di processori Intel (famiglia Purley) e AMD (famiglia EPYC). Da segnalare infine il notevole balzo in avanti della Cina (+23.9% anno su anno), la percentuale di crescita più alta a livello geografico registrata nel corso del terzo trimestre.

WHITEPAPER GRATUITI