intel

Al recente evento GALAXY GOC 2017 Intel ha mostrato un’immagine con la nuova roadmap CPU aggiornata a fine 2018. Partendo da gennaio, Intel introdurrà nuovi processori Coffee Lake-S per dispositivi desktop a 2, 4 e 6 core con valori di TDP da 35 fino a 95 Watt (questi ultimi saranno destinati a un’utenza enthusiast e saranno contrassegnati dalla lettera K).

Contemporaneamente arriveranno sul mercato nuove schede madri con chipset Intel della famiglia 300 indispensabili per poter utilizzare i processori Coffee Lake. I nuovi modelli saranno venduti a prezzi più contenuti rispetto alle attuali (e più costose) schede madri con chipset Z370.

Sempre nel primo trimestre del 2018 faranno la loro comparsa i processori della famiglia Gemini Lake a 2 e 4 core destinati a soppiantare i SoC Apollo Lake e, come questi ultimi, anche i Gemini Lake saranno processori a basso consumo destinati a sistemi entry level.

Cascade Lake X

A fine 2018 invece sarà la volta dei Cascade Lake X, SoC di fascia alta per workstation e sistemi HEDT (High End Desktop). Questa nuova famiglia è destinata a prendere il posto degli attuali Skylake-X e Kaby Lake X e, molto probabilmente, utilizzerà ancora il socket LGA 2066 e sarà caratterizzata da un processo produttivo ottimizzato 14nm++.

Si tratterebbe quindi di un affinamento dei processori X attuali con una probabile diminuzione dei consumi e frequenze più elevate, mentre difficilmente Intel, che non ha ancora comunicato dettagli su questi futuri SoC, opterà per un aumento dei core, fermi al momento ai 18 del Core i9-7980XE.

WHITEPAPER GRATUITI